We MApp Locandina webIl Progetto  di Cittadinanza Attiva WEMApp - al termine delle attività formative - raggiunge gli obiettivi intermedi  e si prepara a celebrare la Giornata Internazionale delle Donne nella Sede del Comune di Pomezia, che ne sta sostenendo finalità e risvolti culturali.

Da Novembre a Febbraio  le scuole del territorio coinvolte (IIS Pascal, Scuola Media Orazio, Primaria Trilussa, Media Ardea 3, Liceo Innocenzo XII di Anzio, IP Trafelli  di Nettuno e  Media Nettuno 1) con classi e docenti hanno seguito un intenso percorso di formazione e laboratori con le Associazioni di progetto (CIRSES, CORA ROMA, TOPONOMASTICA FEMMINILE, OXFAM ITALIA). Tale percorso ha toccato i temi dell’educazione di genere, del gender gap,  della toponomastica, e della educazione alla cittadinanza attiva attraverso momenti formativi e laboratoriali che hanno coinvolto in momenti curricolari ed extracurricolari le  classi individuate dai Cdc e le/i docenti interessate/i di ciascuna scuola. Nel Liceo Pascal ha contribuito all’esperienza seminariale, l’artista sociale Ico Gasparri, che in due lunghe giornate formative -in orario curricolare ed extracurricolare-  ha sensibilizzato le nostre classi (IID scientifico e ILCA) alla percezione del sessismo nella pubblicità stradale, articolando ulteriormente il tema dell’importanza del simbolico pubblico urbano.

Il percorso è stato arricchito in ogni Istituto, attraverso l’impegno personale e collettivo dei gruppi-classe, dalla ricerca di materiale informativo sul territorio e dalla realizzazione di interviste finalizzate alla maggiore consapevolezza  delle caratteristiche storico-culturali-economiche dei nostri Comuni,  al fine di individuare profili di donne illustri in vari campi cui poter intitolare nuovi spazi pubblici.  Tra gli ospiti/intervistati  delle scuole di Pomezia, ricordiamo lo scrittore Antonio Sessa, la prof.ssa di Topografia Maria Fenelli, la pilota Francesca Luini, il Consigliere Comunale Roberto Mambelli, l’Associazione Coloni che ha ospitato una nostra delegazione, e molte altre persone e personalità del territorio che hanno ascoltato e risposto alle richieste delle/i giovani giornaliste/i.

Nel caso del Comune di Pomezia, che ha offerto il Patrocinio al  Progetto, la spinta alla cittadinanza attiva è stata così forte da aver ottenuto risultati già prima della presentazione ufficiale delle richieste di nuove intitolazioni. Sui social della Città di Pomezia già si legge che per la riqualificazione dell’area dei giardini di via Filippo Re,  “verrà dato un nome al giardino, che sarà scelto dagli studenti del Liceo Blaise Pascal, della Scuola Media Orazio e della scuola primaria Trilussa di Pomezia all’interno del progetto sulla toponomastica femminile We-Mapp, finanziato dal MIUR e patrocinato dal Comune di Pomezia, che sarà presentato il prossimo 8 marzo presso il Complesso Selva dei Pini “

Nel ringraziare il Sindaco per questo impegno preso personalmente, come si legge nello stralcio di intervista pubblicato su FB, e nel ringraziare tutte e tutti coloro che si stanno adoperando per la migliore riuscita del Progetto, in primis la Dirigente, prof.ssa Virli, che ci segue  e sostiene in ogni passo con la consueta fiducia nel corpo docente dell’Istituto, segnalo la prossima importante occasione di incontro e  festa del Progetto:  la Giornata Nazionale della Scuola. Come si  vede nella Locandina allegata, l’8 Marzo a Selva dei Pini, nella Sala Conferenze del Comune di Pomezia saremo riuniti, scuole associazioni, ed istituzioni locali per continuare a fare formazione, disseminazione e sensibilizzazione,  sulla  complessa realtà del mondo delle donne, attraverso il dialogo, l’arte e la condivisione.

La Referente di Progetto
prof.ssa Angela Andolfi

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (We-MApp_Programma_web.jpg)We-MApp programma164 kB
Scarica questo file (We-MApp_Locandina_web.jpg)We-MApp Locandina Web54 kB