• DSC 0394 2-900
  • DSC 0385 2 2-900

    Liceo Blaise Pascal

  • DSC 0376 2-900

    Liceo Blaise Pascal

  • DSC 0320 2-900

    Liceo Blaise Pascal

  • DSC 0251-900

    Liceo Blaise Pascal

  • DSC 0031 2-900

    Liceo Blaise Pascal

  • DSC 0030-900

    Liceo Blaise Pascal

  • DSC 0028-900

    Liceo Blaise Pascal

  • DSC 0019-900

    Liceo Blaise Pascal

  • DSC 0005-900

    Liceo Blaise Pascal

Internazionalizzazione del Liceo

SCAMBI CULTURALI E LINGUISTICI  (ANNO SCOLASTICO 2017-2018)

 

Scambio culturale con la Polonia: dal 24 al 29 ottobre saranno presenti gli studenti provenienti dalla Polonia per la seconda ed ultima fase dello scambio, iniziato nell'anno scolastico 2016/2017. La classe coinvolta nello scambio è la 4F e la docente referente è la prof.ssa Ramazzotti che coordinerà tutte le attività della settimana.

Si allega il programma della settimana

 

 

Programma scambio culturale Germania 2   : dal 19 al 25 Ottobre 2017, la classe 3G ospiterà gli studenti dell'istituto tedesco Gymnasium C. Schumann di Dortmund. La referente , prof.ssa Borraccetti, sarà la coordinatrice delle attività che si svolgeranno durante il soggiorno pometino.

Si allega il programma della settimana

 

A breve inizieranno le fasi conclusive degli scambi con il Belgio (Bure) e con la Finlandia (Jyvaskyla). Gli studenti delle classi 3C e 3F con le loro famiglie ospiteranno gli studenti provenienti dai due paesi europei. 

Dal 23 al 29 settembre arriverà da Jyvaskyla il gruppo di 19 studenti finnici, accompagnati da due docenti, per la fase conclusiva dello scambio iniziato a marzo 2017. Il coordinatore, prof. Bagordo, sarà il referente durante la settimana di attività organizzate con gli studenti della classe 3 F.

Si allega il programma della settimana

 

Dal 25 settembre al 1° ottobre arriverà il gruppo di 24 studenti belgi, accompagnati da 2 docenti, per la fase conclusiva dello scambio iniziato nel mese di marzo 2017. La coordinatrice, prof.ssa Peduto, con la collaborazione dei proff. Prestipino, Venditti, Carroccio e Feliziani, sarà la referente durante la settimana di visite guidate ed attività varie con gli studenti della classe 3 C.

Si allega il programma della settimana.

 

 

 

Scambio Pomezia – Talange (Francia)

 

Dal 13 maggio al 19 maggio si è svolta la seconda ed ultima parte dello scambio tra la nostra scuola e il Collège "Le Breuil" di Talange. Sono partiti 8 studenti della classe 2 G dello scientifico e 10 del VgB classico, accompagnati dalla prof.ssa Cini.

In una intensa settimana di attività non soltanto hanno partecipato ai laboratori della "Semaine International du Théȃtre", in cui si sono cimentati in attività di recitazione, mimo, danza, scenografia, video maker, ma hanno avuto anche la possibilità di visitare le città di Strasburgo e di Metz. Questa densa settimana ha dato agli studenti la possibilità di immergersi nella vita quotidiana delle famiglie francesi e di lavorare gomito a gomito con studenti tedeschi ed ungheresi, oltreché francesi, nell'attività laboratoriale. Infine la conclusione dell'attività laboratoriale ha provocato forti emozioni, quando un centinaio di studenti ha calcato il palcoscenico per mettere in scena il dramma dei migranti. Ringraziamenti vanno alla nostra dirigente, Prof.ssa Laura Virli, la quale ci incoraggia e ci sostiene durante le varie fasi degli scambi culturali.

 

 

                                   

 Qui di seguito il programma dettagliato della settimana. Link programma 

 

SCAMBIO CULTURALE DORTMUND-POMEZIA

Dal 3 al 9 maggio 2017, la classe 4G del Liceo scientifico si recherà in Germania per la seconda parte dello scambio .

Qui di seguito il programma della settimana 

Link programma

 

    

CONCLUSIONE SCAMBIO CULTURALE LEVERKUSEN-POMEZIA

Passeggiate, visite culturali, momenti in famiglia, lezioni, shopping, svago, e... mangiate: questo ciò che ha caratterizzato le 7 giornate trascorse dai nostri studenti che ospitavano i ragazzi tedeschi venuti dalla Marienschule di Leverkusen, nella seconda fase dello scambio.

 

      

Sicuramente un'esperienza positiva, se al momento del saluto, prima della partenza per Fiumicino, i canti a squarciagola si alternavano alle lacrime. Anche se per alcuni è stato davvero impegnativo e gli studenti hanno potuto toccare con mano le difficoltà di incontrarsi con ragazzi provenienti da un'altra cultura, tuttavia quasi tutti hanno sperimentato che nonostante la diversità è possibile costruire rapporti belli e profondi.

Un grazie particolare va alle famiglie dei ragazzi, che hanno accolto con grandissimo calore, premura e impegno gli studenti tedeschi!

     

SCAMBIO CULTURALE LEVERKUSEN-POMEZIA FASE 2

Sabato 1 aprile sono arrivati 26 studenti tedeschi accompagnati da due docenti della Marienschule di Leverkusen. Si tratta della seconda fase dello scambio che vede coinvolti 30 studenti della 3D e una studentessa della 2D. Buono scambio ragazzi!

In allegato il programma 

SCAMBIO CULTURALE VALENCIA - POMEZIA

Il giorno 27 marzo, 35 alunni delle classi del liceo classico e del liceo scientifico,rispettivamente VgA e 2A, partiranno per Valencia, per partecipare alla seconda fase dello scambio culturale. La scuola di accoglienza è  "La Senia" di Paiporta.

Saranno ospitati dalle famiglie spagnole e faranno rientro in Italia il giorno 1 aprile. 

Accompagnatori prof.ssa Antonini e pro.fssa Ferrario

Link programma della settimana : prima parte - seconda parte

 

 

SCAMBI CULTURALI

FINLANDIA-POLONIA-BELGIO

 

FINLANDIA-ITALIA                                                                                                JYVASKYLA – POMEZIA

Dal 6 al 12 marzo la classe 2F dell’I.I.S. Blaise Pascal di Pomezia ha partecipato allo scambio culturale con la scuola Kilpinen di Jyväskylä in Finlandia, 300 km a nord di Helsinki. Gli studenti erano accompagnati dal prof. Bagordo.

Con il viaggio dei nostri studenti si è consolidata una tradizione che vede le due scuole partner ormai da quattro anni. Gli studenti ed il docente accompagnatore hanno potuto soggiornare presso le famiglie dei ragazzi finlandesi, apprezzando lo stile di vita così diverso da quello italiano; i ragazzi hanno poi partecipato alle attività previste dal curricolo scolastico, suddivisi tra lezioni teoriche e pratiche nelle quali hanno dato prova di grandi abilità. Come da tradizione finnica, buona parte del tempo è stata dedicata agli sport invernali all’aria aperta, dallo sci nordico, praticato a contatto con una natura incontaminata, al pattinaggio sul lago ghiacciato: le temperature, rimaste per quasi tutta la settimana al di sotto dello zero, hanno permesso di apprezzare il più tipico paesaggio invernale ammantato di neve. Non va inoltre dimenticata la conoscenza diretta con le opere del più importante architetto finlandese del Novecento, Alvar Aalto, al quale a Jyväskylä è dedicato un museo.

Per tutti i partecipanti è stata un’intensa esperienza di vita, fonte di divertimento, ma soprattutto di grandi amicizie e di legami profondi che verranno al più presto consolidati quando, a settembre, sarà la nostra scuola ad ospitare gli studenti finlandesi in visita. Sicuramente la calda accoglienza italiana non mancherà!

 

 

POLONIA -  ITALIA                                                                                                  BIELSKO - POMEZIA

Dall’8 al 14 marzo la classe 3F indirizzo internazionale, accompagnata dalla prof.ssa Ramazzotti, ha partecipato allo scambio culturale con le due scuole Liceum Adam Asnyka  e Liceum Stefana Żeromskiego di Bielsko-Biala in Polonia.

Il ricco programma di attività e di escursioni tra cui spiccano il toccante percorso a Birkenau e ad Auschwitz e la visita di Cracovia ha consentito ai nostri ragazzi di immergersi nelle ricchezze culturali e artistiche di un paese che per la sua storia è stato sempre nel cuore dell’Europa. 

E’ stata una settimana ricca di esperienze nuove e coinvolgenti per i nostri studenti che sono stati  accolti con  grande generosità e calore dai loro ospiti polacchi. Come sempre, il momento di dirsi arrivederci è stato segnato da grande commozione con la promessa di rivedersi a Pomezia il prossimo settembre per la seconda fase dello scambio.

                               

 

BELGIO – ITALIA                                                                                                        BURE - POMEZIA

Dal 10 al 16 marzo,  22 alunni della classe 2C, accompagnati dalla prof.ssa Peduto, hanno ufficialmente iniziato lo scambio con il Collège d’Alzon a Bure (Tellin), un piccolo paese situato nella parte francofona della Wallonia e della provincia di Lussemburgo.

In questa prima fase dello scambio, sono stati accolti con grande entusiasmo e calore sia dagli studenti che dalle loro famiglie. Questa nuova esperienza ci riporta indietro di oltre 2000 anni quando un piccolo villaggio della Gallia, Arlon,  dopo varie resistenze, cedette all’avanzata romana, riuscendo a creare la prima esperienza europea di scambio culturale, se cosi si può dire!

Ed è anche la prima volta che i nostri studenti si confrontano con coetanei che hanno nel loro curriculum non solo la lingua francese e/o inglese ma anche lo studio delle lingue classiche, greco e latino.  Il ruolo eccezionale che l’insegnamento e la salvaguardia di queste materie riveste anche in un paese del nord Europa sottolinea l’importanza delle nostri radici comuni.

In un'atmosfera cordiale e gioiosa, è stato possibile visitare i luoghi più significativi della regione vallone, come Namurs e Arlon, ma anche Bruxelles, con la visita al Parlamento Europeo, La Grande Place, l’Hotel de Ville e l’Ambasciata Italiana.

La bellissima serata finale ha permesso di concludere uno scambio proficuo. La convenzione triennale con il Collège d’Alzon è stata firmata, in presenza del signor Lachapelle, consigliere del ministro per l’educazione, la signora Schyns, e della nostra Dirigente, prof.ssa Laura Virli. I nostri alunni accoglieranno gli studenti di Bure in Italia dal 22 al 28 settembre 2017 per la seconda ed ultima fase dello scambio.

  

 

 

 

SCAMBIO POMEZIA-LEVERKUSEN

  

Cos’è uno scambio culturale?

Mettetevi comodi e ascoltate la nostra storia.

Siamo partiti non sapendo cosa aspettarci, infreddoliti e un po’ addormentati, verso un’altra nazione che poco conoscevamo, ma lettori vi giuro che per noi è stata una delle esperienze più belle in assoluto.

Siamo riusciti a conoscere la cultura, il cibo e la condizione sociale del posto, tutte qualità che ci hanno stupito nel corso del nostro viaggio e che ci hanno fatto fare un confronto con la nostra amata scuola e città, i monumenti presenti, i negozi e tutte le cose immaginabili e non, potrei fare una bella lista ma non basterebbero pagine per contenerla.

   

Ci siamo comunque tutti divertiti: le famiglie erano tutte cordiali e disponibili, ci hanno fatti sentire come loro figli fino all’ultimo secondo, ci hanno salutati e dato il buongiorno, preparato il pranzo e la cena e soprattutto ci hanno accolti nelle loro case con grande affetto. Auguro un’esperienza del genere ad ogni singolo studente, poiché questi scambi culturali ampliano la conoscenza personale e aprono la mente a nuove idee sul futuro che possono essere progetti di vita o semplicemente un posto confortevole dove stare.

Ringrazio la nostra professoressa Barbara Zadra che ci ha dato la possibilità di visitare dei posti magnifici proponendo questo scambio e ringrazio anche le famiglie che ci hanno accolto in questo fantastico viaggio verso la Germania.

 Luca Trabocchini, 3DS

 

 

MODEL UNITED NATION (MUN)  presso la JOHN CABOT UNIVERSITY 

26-27-28  Febbraio 2017

Anche quest’anno un gruppo di alunni della nostra scuola ha partecipato all’attività MUN, organizzata presso la “John Cabot University, nei giorni 26, 27 e 28 Febbraio 2017.

Gli studenti hanno preso parte ai lavori delle due commissioni previste per quest’edizione, “Combattere il Terrorismo” e “I Cambiamenti climatici”, in rappresentanza dei più diversi paesi del mondo.  Nel corso dei tre giorni dedicati ai lavori, si sono confrontati con studenti provenienti da paesi di tutto il mondo, mettendo in gioco le loro capacità comunicative, di collaborazione e di mediazione: tutto rigorosamente in lingua inglese!  

Gli alunni si sono preparati all’esperienza, documentandosi sul paese loro assegnato e prendendo parte ad una lezione sulla storia e il funzionamento dell’Assemblea dell’ONU, tenuta dalla Prof.ssa Nanni, e una su come strutturare un POSITION PAPER, tenuta dalla sottoscritta.

Nel corso della Cerimonia di Apertura del 26 Gennaio presso “L’Accademia de Lincei”, inoltre, gli studenti hanno potuto seguire interventi qualificati di esperti internazionali di Terrorismo e di Cambiamenti Climatici, per poter affrontare la simulazione dei lavori delle due assemblee con maggior cognizione di causa.

Mai come quest’anno l’iniziativa ha visto la partecipazione di studenti delle più disparate nazionalità: ragazzi appositamente venuti dalla Bosnia, dall’Ucraina , dalla Svezia e perfino dagli Stati Uniti per partecipare a questa esperienza,  hanno contribuito con la loro energia e le loro diversità a rendere l’ambiente vivace, stimolante  e cosmopolita.

 Alcuni studenti hanno così commentato l’esperienza:

“E stata un’esperienza indimenticabile , in cui ragazzi di nazionalità diverse, attraverso la conoscenza della lingua inglese, hanno stretto amicizie, scoperto culture differenti e si sono sentiti parte di un mondo in cui le diversità e le somiglianze convivono…” (Matteo IILCA).

“A me è piaciuta come esperienza, anche se ho dovuto fare i conti con la mia timidezza. Ringrazio tutti voi del Pascal per l’esperienza condivisa.” (Damiano IILCA).

“E’ stato molto interessante e costruttivo e mi ha permesso di imparare a relazionarmi meglio con persone con una cultura diversa dalla mia e a cercare di trovare soluzioni a problemi reali, tutto in una lingua straniera. Lo rifarei.” (Claudia IIIB)

“L’esperienza secondo me è essenziale per acquisire la capacità di farsi avanti, qualità indispensabile quando si devono prendere decisioni importanti insieme ad altre persone.  Un altro aspetto positivo è che il fatto di essere in contatto con varie nazionalità, che parlano diversi tipi d’inglese, migliora in modo particolare, ma non solo, la comprensione.” (Riccardo IVE)

La Referente del Progetto Prof.ssa Chiara De Iorio

 Classe 3D 

SCAMBIO CULTURALE CON LEVERKUSEN (GERMANIA) dal 6 AL 12 FEBBRAIO 2017

Programma in allegato

In partenza 28 alunni della 3D e una alunna della 2D che si recheranno per 7 giorni in Germania, per uno scambio cultutale con la Marienschule di Leverkusen, vicino a Colonia, accompagnati dalla prof.ssa Zadra. Le giornate saranno ricche di visite culturali, ma offriranno anche la possibilità di conoscere la scuola, prendere parte ad alcune lezioni e condividere vita e cultura di un altra nazione, ospiti nelle famiglie degli studenti tedeschi.

 

Classi : 2A scientifico e VGA classico

SCAMBIO CULTURALE CON SPAGNA - VALENCIA DAL 16 AL 21 DICEMBRE 2016

PROGRAMMA allegato


 

SCAMBI CULTURALI

Si svolgeranno prossimamente alcuni degli scambi della nostra scuola. Qui di seguito i programmi.

Scambio Finlandia dal 29 al 5 ottobre 2016

Scambio con Germania dal 6 al 12 ottobre 2016

Scambio con Francia dal 13 ottobre al 19 ottobre 2016 

 

 

SECONDA FASE SCAMBIO LEVERKUSEN-POMEZIA

Si è concluso sabato 7 maggio scorso con la seconda fase, lo scambio culturale tra la classe 3 D scientifico e alcuni ragazzi della V ginnasio B con un gruppo di 23 studenti tedeschi della Marienschule di Leverkusen, accompagnati da due docenti.

Ospiti per cinque giorni delle nostre famiglie, i ragazzi hanno fatto una breve esperienza di condivisione. Tutti insieme hanno poi visitato san Pietro, il Colosseo, i Fori, hanno fatto un giro della Roma Barocca e l’ultimo giorno, all’interno di un bike-tour di 4 ore, hanno visitato le catacombe di san Callisto.

Anche se sono rimasti pochi giorni, non sono mancati momenti svago, come un tuffo al mare o una cena a base di pizza.

Giovedì mattina gli studenti tedeschi hanno partecipato alle lezioni a scuola, per tre ore, divisi in piccoli gruppi e distribuiti in varie classi; dopo un saluto del Dirigente scolastico hanno anche visitato la scuola. Un grazie particolare va a tutti i docenti che hanno preparato lezioni mirate per accogliere e includere i ragazzi tedeschi. E un grazie anche alle mamme dei nostri studenti, che hanno portato a fine mattinata un pranzo più che abbondante per tutti!

Anche questa volta abbiamo avuto la conferma che gli scambi arricchiscono umanamente e culturalmente e creano legami di amicizia tra studenti e docenti!

Le docenti tedesche, molto contente dell’accoglienza, hanno auspicato di poter continuare la collaborazione con il nostro Istituto.

La Referente dello Scambio

Prof.ssa Barbara Zadra

   

       

 

SCAMBIO CULTURALE CLASSE 4 B FIUME RIJEKA POMEZIA

ved. link al programma

 

ITALY PITCHES 2016 - JOHN CABOT UNIVERSITY

PRIMO PREMIO  DI  ITALY PITCHES  A MARCO D' ALBIS: CAMPIONE DEL DISCORSO PERSUASIVO A FINI UMANITARI

Si è conclusa la  prima edizione dell' ITALY PITCHES, un progetto realizzato in collaborazione con la John Cabot University di Roma.  Un elevator Pitch è un breve discorso utilizzato per trasmettere rapidamente i punti chiave di un argomento e per avviare una conversazione che porterà a qualche azione concreta da parte dell’interlocutore. Pensato per gli  studenti del quarto  anno delle scuole superiori, l'elevator Pitch contest è diventato il risultato di un'attività didattica che ha come obiettivo generale  il  dare responsabilità ai giovani e mostrare loro come possono trovare la propria voce, in modo che le loro opinioni non siano solo delle riflessioni statiche sul mondo che li circonda, ma uno strumento affilato per modificarlo. Il progetto si è concentrato quindi sulle varie ONG che operano nel mondo, ed ogni partecipante ha preparato un Pitch di un minuto per sensibilizzare alla causa prescelta. Naturalmente obiettivo trasversale alla preparazione al Pitch attraverso ricerche, video, e prove di esposizione è stato l'utilizzo affinato della lingua inglese.

Ha partecipato a questa prima edizione la classe  4E – affrontando collettivamente la fase dI preparazione e la competizione con i più coraggiosi e preparati ( Alciati Viviana, Clazzer Giorgia, D'Albis Marco, Giuliani Alessandro, Guarino Anita,  Navisse Laura,  Pandolfi Francesco e Russo Desiréee ) insieme ad una selezione  del 3E (Capozzo Leonardo,  Hoang An, Iannelli Martina,  Marzi Riccardo e  Ronca Chiara).

I nostri studenti e le nostre studentesse hanno affrontato il floor con grande entusiasmo e serietà, dimostrando di saper scegliere temi e parole secondo la propria sensibilità e personalità. Si sono confrontati con studenti e studentesse di licei romani e fuori regione,  e nel confronto hanno potuto riscontrare le stesse energie, difficoltà, e potenzialità. E' con grande soddisfazione che possiamo congratularci con tutti, ma soprattutto con il VINCITORE DI QUESTA PRIMA EDIZIONE DI ITALY PITCHES, MARCO D'ALBIS del 4E Scientifico. Marco ha sostenuto EMERGENCY nel suo Pitch ed ha dimostrato impegno e serietà nell'affrontare il discorso.

E' stato premiato dalla JCU con  l'iscrizione alla SUMMER SCHOOL (corso d'inglese, fotografia e video del valore di circa 1500 Euro) che si terrà a Luglio nelle strutture della John Cabot University.

Il premio è molto ambito e pertanto come si dice in questi casi, AD MAIORA Marco!

La Referente del Progetto Angela Andolfi

 

Scambio culturale con Germania Dortmund Classe 3B ved. link programma

La classe 3B si recherà in Germania dal 13 aprile al 19 aprile per la seconda parte dello scambio. I nostri studenti saranno ospitati dalle famiglie e dagli studenti tedeschi. 

La referente : prof.ssa Ponziano

 

 

ECHANGE CULTUREL FRANCE-ITALIE

POMEZIA/TALANGE

Si è appena concluso lo scambio culturale e linguistico con la Francia. Dal 9 al 15 marzo 2016, 19 alunni della classe 2 C scientifico, opzione internazionale, e 3 alunne del Vg A classico, sempre opzione internazionale, sono stati ospitati presso le famiglie degli alunni del Collège Le Breuil di Talange, piccola cittadina vicino Metz (Lorraine). Gli alunni erano accompagnati dalla prof.ssa Anne-Marie Peduto.

L’esperienza iniziata ad ottobre dello scorso anno, quando gli studenti francesi accompagnati dalle loro insegnanti sono venuti a Pomezia, ha dato l’opportunità ai nostri studenti di esercitare le loro conoscenze della lingua francese e di entrare in stretto contatto con gli usi e costumi del paese ospitante. Tra visite didattiche ed escursioni sui luoghi di maggiore interesse della regione, hanno seguito le lezioni a scuola ed hanno completato, divertendosi, un progetto teatrale. Gli studenti hanno infatti letto e drammatizzato, sia in francese che in italiano, alcuni passaggi di 2 testi: “Lambada pour l’Enfer” di Hector Hugo e “Ragazzi di Vita” di Pier Paolo Pasolini, la cui lettura era avvenuta durante l’estate scorsa. Entrambi i testi erano focalizzati sul tema dell’infanzia negata. Il prodotto finale è un video che racchiude i momenti più salienti della rappresentazione.

Un momento fondamentale del viaggio è stato la firma del protocollo di collaborazione educativa tra i due dirigenti di istituto, la prof.ssa Laura Virli ed il prof. Pritrsky. La convenzione ha come obiettivo di favorire lo scambio di idee, di esperienze e di culture, di rafforzare la comprensione e l’apprezzamento della cultura francese e di quella italiana, di realizzare progetti educativi congiunti (arte, cinema, teatro, storia), di migliorare le competenze linguistiche degli alunni (in francese e in italiano) e di evidenziare la dimensione concreta del progetto ESABAC (la possibilità di conseguire un doppio diploma internazionale: l'Esame di Stato italiano e il Baccalaureato francese, riconosciuto sia in Italia che in Francia).

La sfera emotiva di queste iniziative va ben al di là del semplice viaggio di istruzione. I legami che i nostri ragazzi riescono a stabilire con i loro coetanei d’oltralpe costituiscono la base di una cittadinanza europea concreta. Si ringrazia la dirigente di istituto, da sempre fervente sostenitrice di queste attività culturali non formali e le proff. Schuerzel e Cini le quali hanno seguito gli alunni nella preparazione del progetto teatrale.

Un ringraziamento particolare va ai genitori sia italiani che francesi. La loro collaborazione e disponibilità è indispensabile alla riuscita di tali progetti ad ampio raggio.

La Referente prof.ssa Anne-Marie Peduto

 

Dal giornale francese!!!

 
Au collège Le Breuil, en présence du sénateur-maire Patrick Abate, de Virginie Maas, adjointe déléguée aux écoles, de parents et de professeurs et de Carmelina Boi, inspectrice italienne, le principal Hervé Pritrsky a souhaité la bienvenue élèves de Pomezia en Italie.
Il a expliqué les raisons d’un jumelage avec un homologue italien. « Ce n’est pas un hasard, a-t-il commencé. Un nombre important de Talangeois est d’origine italienne. Nos élèves des écoles élémentaires étudient l’italien comme langue étrangère. Si nous nous inscrivons dans ces liens, nous sommes en droite ligne avec le travail effectué par la municipalité autour du festival H ommes et usines , basé sur la mémoire ouvrière, donc la mémoire de ces hommes et femmes venus en Moselle et dont une part importante, mais pas la seule, est d’origine italienne. L’arrivée de nos partenaires fait suite au voyage de nos élèves en Italie en octobre 2015 et sera suivie par le voyage en Italie programmé en octobre 2016. »
Le principal a remercié les professeurs et les familles qui prennent en charge des élèves ainsi que la municipalité pour la bonne réussite de ce jumelage. Laura Virli, principale du collège italien, a pris la parole : « C’est un premier échange avec la France, donc cette convention officielle signée avec le collège Le Breuil est très importante pour nous. Elle permettra à nos élèves de passer l’ESABAC, l’examen (le Bac : N.D.L.R.) dans les deux langues. »
« Talange est une ville d’accueil et de brassage. Nous considérons que le collège est un endroit où l’on accueille sans discrimination tous les jeunes d’une même ville. Il faut être capable de leur ouvrir l’esprit et il est essentiel de mener les efforts de travail avec une politique culturelle », a dit Patrick Abate.
Au programme du séjour : visite de Metz et de Verdun, activités théâtrales à l’Espace Molière, soirée dans les familles, etc.

                                                                           

                                                          

                                   

                                   

SCAMBIO CULTURALE CON LEVERKUSEN (GERMANIA)

Lo scambio culturale con la Germania“Leverkusen-Pomezia”, a cui hanno partecipato la classe 3 D scientifico e 4 alunne della V ginnasio B – in totale 25 alunni, accompagnati dalla prof.ssa Zadra, si è svolto dall’11 al 18 marzo scorso. Gli alunni, ospiti di famiglie tedesche, hanno potuto conoscere usi e costumi di un popolo che per tanti aspetti è diverso dal proprio, potendone così apprezzare molti aspetti e dovendosi adattare ad altri.

Lo scambio ha arricchito culturalmente gli studenti attraverso la  visita della scuola – il Ginnasio “Marienschule” –, l’incontro con il Dirigente scolastico, la conoscenza di un diverso sistema scolastico, la partecipazione ad alcune lezioni. Ci sono state poi la visita delle città di Colonia, Aachen, Bonn con il suo interessantissimo Museo della storia, dove i ragazzi hanno potuto approfondire la conoscenza della storia della Germania dal periodo nazista ai giorni nostri.

La visita di Leverkusen, la città che ci ospitava, situata nei pressi di Colonia, si è conclusa con un incontro col Sindaco, che oltre a spiegare agli studenti come è composto il Consiglio comunale, ha risposto alle loro domande. Durante il giro di Leverkusen è stato possibile visitare almeno dall’esterno il grande complesso della Bayer. L’ultimo giorno gli studenti hanno anche avuto l’opportunità di conoscere il Bayarena, il grande stadio di Leverkusen e tutte le sue strutture interne.

Ma sono stati soprattutto i contatti con le famiglie e gli studenti partner ad arricchire i ragazzi, che hanno intrecciato forti legami di amicizia e solidarietà e in qualche modo hanno dovuto imparare a vivere in un contesto diverso dal proprio. Sicuramente è questa l’esperienza più importante e significativa dello scambio.

Un grazie di cuore alla nostra Dirigente, che da sempre ci sostiene nel portare avanti attività di questo genere e un grazie alla “Marienschule” e alle famiglie tedesche che ci hanno ospitati. A maggio avremo il piacere di essere noi ad accogliere gli studenti tedeschi per 5 giorni e ricambiare così l’accoglienza che abbiamo ricevuto in Germania.

La Referente prof.ssa Barbara Zadra

 

SCAMBIO CULTURALE CON LA CROAZIA CLASSE 4B dal 5 al 10 marzo

REFERENTE PROF.SSA SCHUERZEL VEDI PROGRAMMA

 

SCAMBIO CULTURALE CON JYVÄSKYLÄ (FINLANDIA) DAL 19 AL 26 FEBBRAIO

 

Dal 19 al 26 febbraio la classe 2F indirizzo internazionale, accompagnata dalla prof.ssa Ramazzotti, ha partecipato allo scambio culturale con la scuola Kilpinen di Jyväskylä in Finlandia.

E’ stata una settimana ricca di esperienze nuove e coinvolgenti per i nostri studenti che hanno condiviso attività didattiche, sportive e culturali con i loro ospiti finlandesi. Dalle lezioni di cucina, di musica e di arte al pattinaggio sul ghiaccio e allo sci, dalla sauna alle visite ai musei, ogni momento è stato vissuto con grande interesse ed intensità dai nostri ragazzi. Al momento di dirsi arrivederci, grande commozione con la promessa di rivedersi a Pomezia il prossimo settembre per la seconda fase dello scambio.

La Referente dello scambio Prof.ssa Ramazzotti 

 

 

"Euroscola- Giornata al Parlamento europeo" di Strasburgo, 25 febbraio 2016 

Un altro grande successo per il Liceo Pascal!!!

Il 25 febbraio 2016 una delegazione del Liceo, accompagnata dalla Dirigente scolastica e dalla Prof. ssa Gabbarrini, ha trascorso "Una Giornata al Parlamento europeo" di Strasburgo grazie all'iniziativa denominata "Euroscola" che il Parlamento europeo promuove da alcuni anni con lo scopo di far incontrare studenti dei diversi Paesi dell'Unione, per discutere tra loro delle speranze e dei progetti per l'Europa del futuro. 

Si ringraziano gli studenti che, insieme a compagni provenienti da altri 21 Paesi europei, con grande serietà e impegno, hanno simulato il lavoro dei deputati europei e si sono confrontati in gruppi di lavoro, affrontando temi importanti per il futuro dell'Unione, le cui risoluzioni adottate sono state votate alla fine della giornata.

Un ringraziamento particolare è rivolto, non solo alla prof. ssa Gabbarrini e la prof. ssa Peduto, che con dedizione hanno organizzato il viaggio, ma anche ai docenti che hanno preparato sui temi europei gli studenti,  professori Carnevale, Coletta, Pezone,  e ai docenti dei Consigli di Classe interessati che hanno contribuito, con il lavoro di tutti i giorni,  a costruire le eccellenti competenze trasversali evidenziate dai nostri "giovani deputati pascalini".

La Dirigente scolastica

Prof. ssa Laura Virli

Gli studenti partecipanti:

Ambrosone Giulia Maria; Castrogiovanni Tiziano; Daniele Arianna; De Blasio Teresa Sissy; Dezi Martina; Decina Matteo; Durastante Marco; Faraone  Andrea; Franza Giuseppe; Gambicchia Chiara; Giannessi Eugenio; Giurelli Flavio; Longo Mariano; Madonna Marco; Matano Luca; Materazzo Luisa; Palmese Claudio; Pozzi Chiara; Raguseo Federica; Romano Thomas; Russo Ciro; Serio Gioele; Scozzari Silvia; Vignetti Arianna

Come già avvenuto nel 2009, anche quest'anno il nostro Liceo è stato selezionato per far partecipare, con un contributo economico della U.E., 24 nostri studenti, scelti tra quelli del quarto e quinto anno con curriculum scolastico migliore, insieme alla prof.ssa Gabbarrini e alla Dirigente scolastica.

Il 25 febbraio 2016 la delegazione trascorrerà "Una Giornata al Parlamento europeo" di Strasburgo grazie all'iniziativa denominata "Euroscola" che il Parlamento europeo promuove da alcuni anni con lo scopo di far incontrare studenti dei diversi Paesi dell'Unione, per discutere tra loro delle speranze e dei progetti per l'Europa del futuro. I ragazzi trascorreranno una vera e propria giornata da deputati europei: si confronteranno in gruppi di lavoro, affronteranno temi importanti per il futuro dell'Unione e alla fine della giornata voteranno le risoluzioni adottate.

La partenza è programmata per il 24 febbraio e sarà un'occasione per visitare anche l'Alsazia e la vicina Lussemburgo.

Un ringraziamento speciale alla prof.ssa Peduto, referente del Progetto che con grande dedizione sta curando gli ultimi dettagli dell'organizzazione insieme alla prof.ssa Gabbarrini.

L'elenco delle 20 scuole europee invitate oltre al Liceo Blaise Pascal.

Gli studenti partecipanti:

Ambrosone Giulia Maria; Castrogiovanni Tiziano; Daniele Arianna; De Blasio Teresa Sissy; Dezi Martina; Decina Matteo; Durastante Marco; Faraone  Andrea; Franza Giuseppe; Gambicchia Chiara; Giannessi Eugenio; Giurelli Flavio; Longo Mariano; Madonna Marco; Matano Luca; Materazzo Luisa; Palmese Claudio; Pozzi Chiara; Raguseo Federica; Romano Thomas; Russo Ciro; Serio Gioele; Scozzari Silvia; Vignetti Arianna

Il Programma della giornata:

1. Presentazione del Parlamento europeo e dell'Unione europea da parte di funzionari dell'Europarlamento.
2. Presentazione di ogni scuola da parte di un suo studente con brevi accenni anche alla storia e alla cultura del proprio Stato membro e della propria città. Su una grande cartina affissa nell'Aula viene indicata l'esatta ubicazione della città di provenienza.
3. Durante il pranzo si svolge il gioco Eurogame. Gruppi di 4/5 studenti, ognuno di nazionalità diversa, si sfidano tra loro rispondendo a domande sull'Unione europea. Lo stesso fanno i professori fra loro.
4. Nel primo pomeriggio ci si riunisce in cinque gruppi di lavoro, per circa due ore nelle sale delle commissioni parlamentari. I gruppi discutono di vari temi di attualità europea:  
  - democrazia, diritti umani, problemi sociali;  
  - ambiente;  
  - il posto dell'Europa nel mondo;  
  - la Gioventù;
  - il futuro dell'Europa.  
Ogni gruppo nomina un portavoce e un segretario.  

5. Gli studenti si riuniscono in seduta plenaria nell'emiciclo del Parlamento europeo. I 5 rappresentanti dei gruppi di lavoro si siedono al tavolo della presidenza e presentano le proposte di risoluzione.
6. Le proposte di risoluzione vengono approvate con lo stesso metodo di voto usato dai deputati europei.
7. Le due squadre vincitrici del gioco Eurogame,  svolto durante il pranzo, si sfidano in finale.
8. A conclusione della giornata, ogni scuola sfila con la bandiera del proprio Stato e riceve in dono la bandiera europea.

Il Dirigente scolastico

Prof. ssa Laura Virli

 

 ECHANGE SCOLAIRE LYCEE BLAISE PASCAL - COLLEGE LE BREUIL TALANGE (FRANCE)  8 octobre - 14 octobre 2015

france

Il giorno 8 ottobre, fine pomeriggio, arriveranno a Pomezia 19 alunni e 3 insegnanti dal "Collège Le Breuil". I nostri ospiti provengono da Talange, una cittadina francese vicino a Metz, Lorraine.  Gli studenti saranno ospitati presso le famiglie degli studenti della 2C internazionale e presso alcune studentesse della Vg A classico internazionale. Il gruppo si tratterrà fino al 14 ottobre.

Link al programma della settimana

 

 16-22 May 2015    kuwait  Rawd Al-Saleheen Bilingual School (KUWAIT) and    italia     Liceo Blaise Pascal      

DIDACTIC AND EDUCATIONAL COOPERATION

Una delle caratteristiche fondamentali del nostro liceo è la costante apertura verso nuove frontiere sia culturali che linguistiche. Tra le varie opportunità che permettono ai nostri ragazzi di arricchire le esperienze personali e scolastiche rientrano gli scambi culturali ed i progetti internazionali.

Durante l'anno scolastico 2013-2014, la prof.ssa Castaldo con la classe 2G, ha stabilito dei contatti con una docente di inglese presso una scuola di Al Kuwait; le docenti, con l'autorizzazione dei genitori, hanno creato un blog dove i rispettivi studenti potessero esercitare le loro Writing skills. La collaborazione è proseguita per tutto l'anno ed il prodotto finale è stata una raccolta di Writings.

Per rafforzare questi rapporti epistolari, il General Manager dell'istituto kuwaitiano ha invitato il nostro Dirigente scolastico, la prof.ssa Laura Virli e la prof.ssa Castaldo a recarsi in Kuwait per prendere parte alla Annual Graduation Ceremony ed iniziare così ufficialmente una collaborazione didattica e educativa che possa proseguire nel futuro. Il giorno 12 giugno, la prof.ssa Castaldo e la prof.ssa Peduto , in sostituzione della Dirigente, si sono recate in Al Kuwait.

Durante l'anno scolastico 2014-2015 abbiamo compiuto un altro passo: l'arrivo della docente di lingua e letteratura inglese Mrs Nada Hamdan qui in Italia, presso il nostro Liceo dal 1 al 6 Novembre 2014, è stata una grande opportunità per i nostri studenti averla in classe per condividere la realtà politica, culturale e religiosa del suo paese, nonché per sperimentare lezioni frontali di letteratura inglese secondo le modalità e i criteri del suo sistema scolastico. Ma il vero punto di forza di questa collaborazione è stata la partecipazione degli studenti della scuola di Al Kuwait "Rawd Al Saleheen Bilingual School" al progetto internazionale Model United Nations (IMUN a Roma e NHMUN a New York), insieme a un buon gruppo del nostro Istituto. La presenza del Kuwait nell'ambito di tale progetto ha rappresentato  un'occasione unica di confronto tra due culture: quella occidentale e quella araba. 

Ha terminato per il momento questo percorso la nostra presenza in Kuwait dal 16 al 22 maggio, ospiti della scuola Rawd Al-Saleheen con una delegazione formata dalla Dirigente scolastica Prof. Laura Virli, dalle docenti Prof. ssa Antonella Castaldo e Prof. ssa Lorella Mambelli e dagli studenti Pier Francesco Sarno della Vg A, Adriano Alfieri, Alessia Fintini e Giulia Lattanzi della 3 G, Vanessa Seclì e Matteo Sodano della 5 B. Orgogliosi di aver vissuto tali iniziative tra i nostri ragazzi,  rivolto, oltre alla crescita e formazione personale, anche all'orientamento universitario e post-universitario di tutti i percorsi di studi soprattutto all'interno degli atenei stranieri e nei luoghi di alta formazione legati al mondo della diplomazia e delle organizzazioni internazionali. Numerose le attività e le esperienze vissute, dalle visite a varie scuole all'avvicinamento reale agli usi e costumi kuwaitiani fino alla visita a musei e alla Moschea, ma anche a momenti di coesione per partite di calcetto ... Infine l'incontro con l'Ambasciata italiana in Kuwait nelle persone del Console Isidoro Zandonà e del viceambasciatore Valerio Giomini.... Ecco alcuni dei momenti più belli!

La Dirigente scolastica 

Prof. ssa Laura Virli

 

 

 

 

ERASMUS KA1 TEAM

 

AVVISO DI CANDIDATURA APPROVATA E SELEZIONE CANDIDATI

Si comunica che il nostro istituto, essendo parte della rete DEURE, ha partecipato alla candidatura ERASMUS PLUS KA1 TEAM con altre scuole aderenti alla Rete e con la collaborazione della Società LULA Consulting. La candidatura è stata approvata e pertanto è possibile per n. 5 docenti della nostra scuola partecipare al progetto di formazione in Italia e all'estero secondo le linee descritte nel Progetto (vedi Allegato).
L'Avviso pubblico contiene il dettaglio di tutte le informazioni rilevanti tra cui i requisiti di ammissione, le modalità e i termini per l'invio della domanda di partecipazione, gli obiettivi formativi e le macro fasi. L'Allegato A è il "modello di domanda di partecipazione" e l'Allegato B il "modello di Curriculum Vitae". Vi chiedo cortesemente di leggere con attenzione l'intero Avviso e gli Allegati. Il termine inderogabile per inoltrare le domande di partecipazione, secondo modalità e termini stabiliti nell'Avviso, è fissato a sabato 23 maggio 2015.
Leggendo l'Avviso noterete che le domande di partecipazione devono essere inoltrate via email alla LULA e contestualmente, entro lo stesso termine, consegnate in originale cartaceo alla referente prof.ssa Angela Andolfi, Funzione Strumentale Internazionalizzazione Progetti Europei e Referente Rete DEURE. I risultati della selezione saranno comunicati entro sabato 30 maggio 2015.

Si precisa che nel "modello di domanda di partecipazione Allegato A" ciascun candidato può indicare due preferenze (prima e seconda scelta) relative alla settimana in cui vorrebbe partire. In generale il periodo dedicato alle mobilità è compreso tra ottobre 2015 e marzo 2016.
Le destinazioni sono assegnate a ciascun partecipante dallo staff della LULA in funzione delle competenze linguistiche (CV), delle esigenze operative progettuali e della disponibilità dei partner esteri di accoglienza. Le tre destinazioni possibili sono: Malta, Barcellona (Spagna) e Portsmouth (UK).

Relativamente alla fase della preparazione gli 80 partecipanti all'intero progetto saranno suddivisi in tre aule. Per ogni aula è previsto un corso intensivo della durata di una giornata. Le date stabilite sono sabato 5, venerdì 12 e sabato 13 giugno 2015. A settembre è prevista una giornata formativa ulteriore nella forma di una plenaria a carattere laboratoriale.

In occasione delle giornate di preparazione di giugno ciascun partecipante firmerà il contratto di adesione al Progetto con cui si formalizza la partecipazione.
Da ultimo, tutti i partecipanti devono avere una polizza assicurativa valida anche all'estero (Paesi UE) per l'intera durata della mobilità (una settimana) con copertura responsabilità civile e infortuni. L'assicurazione sanitaria è ovviamente garantita dalla tessera sanitaria/codice fiscale che è uno dei documenti obbligatoriamente richiesti per la partecipazione.

Si avvisano i docenti che l'Avviso Pubblico (con relativi allegati) si trova in Segreteria e sarà affisso all'Albo Docenti.

La Referente Angela Andolfi

 

School exchange POMEZIA - DELFT

Nella settimana dall' 11 al 17 aprile, la classe 3E, accompagnata dalla Prof.ssa Claudia Ceccarelli, ha partecipato alla prima parte dello scambio culturale con il Grotius College di Delft, in Olanda.
I ragazzi sono stati ospitati dagli studenti del college olandese, mettendo alla prova le loro capacità relazionali, le loro competenze in lingua inglese e quelle sportive (tutti a scuola in bicicletta pedalando anche per lunghi tratti!), nonché culinarie (giovedì sera: cena internazionale preparata dagli studenti!).

Il programma è stato ricco di interazioni e di visite culturali, e studenti ed insegnanti hanno avuto la possibilità di confrontarsi con una realtà nuova, scoprendo tratti comuni e differenze e sperimentando una bella autonomia che è la strada per crescere.

Aspettiamo ad ottobre gli studenti di Delft per la seconda parte dello scambio!

Si ringrazia ancora una volta la Dirigente Scolastica, la Prof.ssa Laura Virli, per il suo costante sostegno a tutte le iniziative mirate a fare della nostra scuola un istituto di respiro europeo, aperto al confronto con le diversità e alla continua condivisione di esperienze.

La coordinatrice dello scambio Prof.ssa Chiara De Iorio

P1070778     image5

 

School exchange POMEZIA - DORTMUND  link to the programme 

La classe 3 G parteciperà per la settimana dal 22 al 28 aprile allo scambio culturale Germania 2 a Dortmund. Saranno accompagnati dalla prof.ssa Castaldo. Buon viaggio!

 

Scambio culturale con l'Istituto IES LA SENIA di Valencia (Spagna)  2° fase

Dal 23 marzo al 30 marzo gli studenti della classe III D con alcuni compagni della  II G, Vg B, II F e IV F si sono recati a Valencia/Paiporta, ospiti dei 21 studenti dell'IES LA SENIA, accompagnati dalla prof. ssa Fugardi con il valido supporto di Stefania Castellazzi, e, nella parte finale, dalla sottoscritta in qualità di Dirigente del Liceo,  per la seconda fase dello scambio culturale, iniziato febbraio quando gli spagnoli erano  stati ospitati dalle nostre famiglie. 

Il  soggiorno ha previsto diverse visite culturali  e momenti di riflessione e condivisione comune a scuola. 

Il Liceo intende proseguire il progetto anche il prossimo anno; trattasi infatti di uno scambio – didattico - culturale Italia/Spagna che contribuisce a rafforzare le relazioni scuola famiglia e ad aprire la strada a nuove iniziative, al passo col mondo globalizzato.

Si ringraziano le referenti del Progetto che in ogni fase dello scambio hanno dimostrato forte entusiasmo e grande professionalità, gli studenti che hanno dato una grande prova di "cittadinanza attiva europea", le famiglie pascaline che ci hanno supportato in tutti i momenti di questa bellissima esperienza ed, in particolare, il sign. Decina, che ha dato alla comunità  quel qualcosa in più che in tempi di crisi non è così scontato. 

La Dirigente scolastica

Prof. ssa Laura Virli

 

 

 

  • SCHOOL EXCHANGE  JYVASKYLA – POMEZIA 2

AURORA BOREALE

Nella settimana dal 13 al 20 marzo, si è svolta la seconda parte dello scambio culturale tra la classe VgA del Liceo Blaise Pascal , accompagnata dalla prof.ssa Peduto, e la scuola Kilpinen di Jyväskylä, città della Finlandia centrale. In questi giorni, i ragazzi italiani sono stati ospitati dalle famiglie finlandesi, trovandosi catapultati in una realtà molto diversa da quella loro. Le due classi hanno stretto un legame di forte amicizia, superando gli ostacoli linguistici e culturali: lo scambio ha infatti proprio questi obiettivi, ovvero la conoscenza di culture lontane ed il miglioramento della lingua inglese. Durante la permanenza a Jyväskylä, i ragazzi hanno svolto tantissime attività di tipo culturale e sportivo : pattinaggio sul ghiaccio, visita al museo di storia naturale e al museo dell'architetto finlandese Alvar Aalto, sauna, partecipazione alle lezioni a scuola, sci e cucina di piatti finnici, workshop di pittura, il tutto contornato da strade innevate e laghi ghiacciati. L'ultimo giorno, il gruppo italiano ha lasciato Jyväskylä e gli amici finlandesi per andare a Helsinki, capitale finnica affacciata sul Mar Baltico e ricca di fascino. Da questo scambio si è appreso che nonostante il freddo della loro terra, i cuori sono caldi e l'accoglienza calorosa. Di certo non si dimenticherà mai questa esperienza, che ha regalato dei momenti di grande unione e perfino la visione dell'aurora boreale, uno spettacolo mozzafiato che ha fatto battere i cuori dei ragazzi italiani e finlandesi all'unisono. Un ringraziamento speciale va alla prof.ssa Anne-Marie Peduto, che ha dedicato molte energie alla realizzazione dello scambio ed è stata un'eccezionale accompagnatrice, ed alla dirigente, la prof.ssa Laura Virli che ha permesso tutto ciò. Questo viaggio rimarrà per sempre in un angolo del cuore di ogni ragazzo ed è un bene che questo rapporto di amicizia tra l'Italia e la Finlandia continui.     

                                                         Kiitos! Grazie!           Gli studenti della classe VgA

HELSINKI  ICE SKATING

  HELSINKI.jpg 1  FAREWELL PARTY

 

 

images

Esito del Concorso Juvenes Translatores

Sono stati comunicati gli esiti del Concorso Juvenes Translatores 2014. Per l'Italia ha vinto Sofia Silvestre dell'Istituto Salesiano Don Bosco di Verona., che ritirerà il premio il 16 Aprile 2015 a Bruxelles. Quest'anno non sono state assegnate menzioni speciali ad altri candidati.

Complimenti ugualmente ai nostri partecipanti, per l'impegno dimostrato nella competizione.

La referente del Progetto  Prof.ssa Andolfi 

 

SPAZIO EUROPA     imageEUROPA

  • La Rappresentanza della Commissione Europea in Italia e l'Ufficio d'Informazione in Italia del Parlamento Europeo organizzano INCONTRI FORMATIVI PER DOCENTI sul tema : Un nuovo inizio per l'Unione europea: le priorità della nuova Commissione di Jean-Claude Juncker.
    La partecipazione è gratuita per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado.  Gli incontri si svolgeranno presso Spazio Europa, Via IV Novembre n. 149, Roma e avranno la seguente scansione:
    5 marzo: La nuova legislatura 2014-2019, le iniziative per il rilancio dell'occupazione e della crescita
    19 marzo: La nuova politica di coesione 2014-2020
    9 aprile: Il ruolo dell'UE nel mondo
    Per info: rivolgersi alla prof.ssa Andolfi o scrivere a scuolaeuropa2020@gmail.com 
 
Scambio culturale con Valencia     Link al Programma
  •  

    Scambio culturale con il Kuwait- seconda fase

Articolo del Messaggero del 4 febbraio 2015

http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/pomezia_blaise_pascal_scambio_kuwait/notizie/1160025.shtml

 
 
JUVENES TRANSLATORES

Il giorno 27 Novembre si sono svolte le prove del Concorso Juvenes Translatores, concorso che l'Unione Europea propone agli studenti delle scuole superiori di tutta Europa per celebrare il multilinguismo e diffondere la cultura della traduzione efficace e creativa. Quest'anno i testi da tradurre hanno riguardato l'identità europea, tema affrontato attraverso una simpatica lettera di un ipotetico cittadino britannico che scopriva la realtà composita del concetto di identità attraverso ricerche genealogiche e studio della storia dei popoli. I traduttori che si sono cimentati quest'anno a seguito delle preselezioni tenute dalla referente del progetto, sono stati:

BAIERI DANIELE (4 A); DE LUCA LEONARDO; (4D) ANZALONE MATTEO e SERIO GIOELE (4F); LAVEZZARI ANTONELLA ( II Classico A ); MARONGIU ELEONORA (II classico B)

A loro i complimenti per la serietà e la creatività dimostrata nel lavoro richiesto, in attesa del giudizio definitivo del Concorso da parte dell'ufficio dei traduttori di Bruxelles.

La referente del Progetto Juvenes Translatores
Angela Andolfi

 IMG 0303                    IMG 0304

  •  Un ponte tra Occidente e Oriente

Il Liceo Pascal di Pomezia ospita la "Rawd Alsaleheen" Bilingual School del Kuwait

Il giorno 13 novembre 2014, su richiesta e organizzazione della prof.ssa Schurzel, del Liceo Pascal di Pomezia, è avvenuto l'incontro privato in Campidoglio per la delegazione del Liceo Pascal, costituita dalle prof.sse Castaldo, referente del Progetto Scambio culturale Italia-Kuwait, Mambelli, Schurzel, e la docente di Letteratura inglese Nada Hamdam, della scuola del Kuwait.
L'appuntamento, è stato organizzato, non solo per permettere alla prof.ssa Hamdam di visitare i Musei Capitolini, ma anche il Palazzo Senatorio, cosa non ricorrente nelle abituali visite, e realizzata in funzione dell'attività di collaborazione futura tra le due scuole. Sebbene, infatti, il Liceo di Pomezia non faccia parte del Comune di Roma, la vicinanza alla capitale e le prossime attività delle scuole coinvolte nel progetto, che per buona parte avranno luogo nell'urbe, hanno determinato la possibilità di effettuare questo incontro particolare anche con le istituzioni romane, dopo quelle pometine.
La prof.ssa Hamdam, ha apprezzato in modo particolare le splendide opere d'arte di cui ha potuto godere all'interno dei Musei, che, raccontava, aveva desiderato di vedere dall'epoca dei suoi studi.
Si è creato in tal modo un ponte vero e proprio tra due culture così diverse e al tempo stesso vicine, nel ricordo storico di una romanità giunta sino ai confini d'oriente e nell'attualità odierna.
Subito dopo la delegazione è stata ricevuta al Palazzo Senatorio, sede dell'amministrazione capitolina, dalla dott.ssa Carla di Veroli, dello staff del Sindaco, e responsabile del Dipartimento Memoria del Comune di Roma. Da lei sono state aperte le diverse sale del palazzo, compresa l'Aula Giulio Cesare, durante una breve pausa dei lavori consiliari.
La visita è poi proseguita nel salotto del Sindaco, dove si è parlato dei progetti futuri, in vista del ritorno in febbraio prossimo, proprio a Roma, della prof.ssa Hamdan, in tal caso accompagnata dal suo Dirigente e dagli studenti della sua scuola.
La conclusione di questo intenso pomeriggio, culturale ed istituzionale, è avvenuta sul terrazzo soprastante il Palazzo michelangiolesco, davanti alla meravigliosa vista dei Fori illuminati e alla suggestiva panoramica della città eterna, in attesa del prossimo incontro.                                    proff. Schurzel Donatella e Mambelli Lorella

                         IMG 6231  

Seconda edizione : SCHOOL EXCHANGE JYVASKYLA - POMEZIA 2014-2015

FINLAND

Il giorno 31 ottobre 2014, dopo una settimana di permanenza a Pomezia, il gruppo di studenti finnici ed i loro docenti sono ripartiti alla volta della Finlandia. Termina così la prima parte della seconda edizione dello scambio culturale-linguistico con il paese scandinavo. I ragazzi italiani e le loro famiglie hanno avuto modo di ospitare, presso le loro abitazioni, i ragazzi finnici, avvicinandoli così alle abitudini e tradizioni nostrane ma sperimentando, anche loro, nuove abitudini ed usi, sia culturali che sociali e linguistici. Sono stati momenti di arricchimento globale per i nostri giovani studenti che hanno dato a tutti, genitori, docenti ed alunni, l'opportunità di confrontarsi con una realtà didattica ed educativa meno formale e restrittiva ma invece molto legata agli aspetti emotivi ed intuitivi.

Il soggiorno è stato denso di impegni e di attività varie. Si sono susseguite visite didattiche presso siti storico-artistici di Roma. Le visite che hanno entusiasmato maggiormente i nostri studenti sono state quelle al Colosseo, ai Musei Vaticani ed al Foro Romano, alla Necropoli di San Pietro, ed ai vari monumenti che, da sempre, fanno di Roma un museo all'aperto. Sul nostro piccolo territorio, i ragazzi hanno potuto visitare il Museo Lavinium, strettamente correlato alla figura leggendaria di Enea, mitico fondatore di Lavinium e all'Eneide Virgiliana. Le loro attività hanno incluso una giornata ricreativa a Cinecittà World ed una sportiva a Roman Sport City. Sia gli alunni che i docenti finnici hanno partecipato ad alcuni lezioni presso il liceo. L'incontro con il sindaco di Pomezia presso la Sala consiliare ha rappresentato il momento ufficiale di questa esperienza.
Ringraziamo le prof.sse Condomitti e Mancuso, docenti di storia dell'Arte presso la nostra scuola, che hanno provveduto alla guida artistico-storica durante le visite a Roma.
Ringraziamo la nostra Dirigente, la prof.ssa Laura Virli, che ha accolto con entusiasmo gli insegnanti finlandesi, e che auspica una sempre continua e fertile collaborazione con il paese scandinavo.
A metà marzo, sarà la classe VgA ,accompagnata da una docente, a recarsi in Finlandia e a confrontarsi con realtà diverse ma meritevoli di considerazione ed interesse.


              Le Referenti del Progetto
Prof.ssa Peduto                       Prof.ssa Sbaraglia

cinecitta world             foto blaise pascal

    

Incontro ufficiale con sindaco fucci          farewell party

  •  CONCORSO JUVENES TRANSLATORES

Con piacere comunichiamo di essere tra le scuole selezionate per il concorso JUVENES TRANSLATORES 2014 ! Il concorso indetto dall'UE ... per promuovere l'apprendimento delle lingue e la traduzione è giunto ormai alla settima edizione. Per essere "uniti nella diversità", come dice il motto dell'UE, noi europei dobbiamo saper capire lingue diverse dalla nostra. Imparando le lingue, ci si avvicina agli altri popoli e si capiscono meglio nuove culture. Questo concorso promuove la sensibilità all'apprendimento delle lingue e prevede una  prova di traduzione (che si svolgerà il giorno 27 Novembre 2014 nella nostra scuola, nel Laboratorio Linguistico, in contemporanea con gli  altri paesi europei), da una lingua comunitaria ad un'altra, e non è quindi da intendersi come una prova di Inglese. Si invitano dunque i docenti di Lingua Italiana e Inglese a segnalare al più presto alla referente, i nomi di alunni e alunne particolarmente capaci nella abilità della traduzione.

Ciascun alunno/a può scegliere di tradurre da qualsiasi lingua ufficiale in qualsiasi altra lingua ufficiale dell'Unione europea. Il tema dei testi sarà l'identità europea.

La scuola designerà  cinque alunni per la partecipazione al concorso e registrerà i loro nomi e le coppie di lingue da loro prescelte nella banca dati del concorso entro e non oltre il 19 novembre. Pertanto la referente si riserva di chiudere le iscrizioni entro il 7 novembre per poter individuare attraverso una prova di selezione i partecipanti al concorso. L'unica condizione imposta dal Regolamento è che gli/le alunne siano nati/e nel 1997.

La DG Traduzione del Concorso valuterà le traduzioni e sceglierà una traduzione vincente per ciascuno Stato membro. I vincitori saranno invitati a spese comunitarie per la cerimonia di premiazione a Bruxelles nella primavera 2015 e incontreranno il commissario per il Multilinguismo.

 La Referente del Progetto

Angela Andolfi

 

  • SCHOOL EXCHANGE FINLAND (JYVASKYLA) , 25TH / 31ST OCTOBER 2014     jklpaasivut vaakuna

Il 25 ottobre 2014, gli studenti finnici della scuola Kilpinen di Jyvaskyla, una cittadina a 275 km nord da Helsinki, giungeranno a Pomezia. L'esperienza altamente positiva del passato anno scolastico è stata indubbiamente il punto di partenza per riproporre il progetto dello scambio culturale con la Finlandia. Venti ragazzi finnici, accompagnati da due docenti, saranno dunque ospitati dagli alunni della classe V ginnasio A del nostro liceo classico, e dalle loro famiglie. Un grande entusiasmo ha animato i preparativi per il loro arrivo, sia da parte degli studenti che da parte dei genitori. La loro permanenza fino al 31 ottobre sarà densa di iniziative didattiche, culturali, sportive e ricreative. La docente referente, la prof.ssa Peduto, e la prof.ssa Sbaraglia, che gestiranno le varie attività della settimana, ringraziano la Dirigente, la prof.ssa Laura Virli, sempre attiva e propositiva nei confronti di progetti che promuovono l'internazionalizzazione e la dinamicità. Enjoy your stay, guys!

welcome to finnish                       CINECITTA WORLD

 

Programma della settimana (link)

"Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l'inizio di un altro. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già fatti, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre"

José Saramago

 

JUNE 2014         kuwait  Rawd Al-Saleheen Bilingual School (KUWAIT) and       italia     Blaise Pascal      DIDACTIC AND EDUCATIONAL COOPERATION

Una delle caratteristiche fondamentali del nostro liceo è la costante apertura verso nuove frontiere sia culturali che linguistiche. Tra le varie opportunità che permettono ai nostri ragazzi di arricchire le esperienze personali e scolastiche rientrano gli scambi culturali ed i progetti internazionali. Durante l'anno scolastico 2013-2014, la prof.ssa Castaldo con la classe 2G, ha stabilito dei contatti con una docente di inglese presso una scuola di Al Kuwait; le docenti, con l'autorizzazione dei genitori, hanno creato un blog dove i rispettivi studenti potessero esercitare le loro Writing skills. La collaborazione è proseguita per tutto l'anno ed il prodotto finale sarà una raccolta di Writings.

 Per rafforzare questi rapporti epistolari, il General Manager dell'istituto kuwaitiano ha invitato il nostro dirigente scolastico, la prof.ssa Laura Virli e la prof.ssa Castaldo a recarsi in Kuwait per prendere parte alla Annual Graduation Ceremony ed iniziare così ufficialmente una collaborazione didattica e educativa che possa proseguire nel futuro. Il giorno 12 giugno, la prof.ssa Castaldo e la prof.ssa Peduto , in sostituzione della Dirigente, si sono recate in Al Kuwait.

nada          anton          general manager    126-001

Il prossimo passo sarà l'arrivo della docente di lingua e letteratura inglese Mrs Nada Hamdan qui in Italia, presso il nostro Liceo. Il soggiorno di una settimana è previsto dal 1 al 6 Novembre 2014. La docente sarà accolta in diverse occasioni dal nostro Sindaco di Pomezia, dall'ambasciatore del Kuwait in Italia e dai referenti Progetti FAO e ONU.


Una grande opportunità per i nostri studenti di averla in classe per condividere la realtà politica, culturale e religiosa del suo paese, nonché per sperimentare lezioni frontali di letteratura inglese secondo le modalità e i criteri del suo sistema scolastico. La lingua ufficiale sarà l'inglese che diventerà terreno comune di condivisione finalizzato alla stesura di writings da parte delle classi coinvolte. Ma il vero punto di forza di questa collaborazione sarà la partecipazione, degli studenti della scuola di Al Kuwait "Rawd Al Saleheen Bilingual School" al progetto internazionale Model United Nations, simulazioni dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite che coinvolgono alcune migliaia di studenti in tutto il mondo, compresi un buon gruppo del nostro Istituto. Durante tali simulazioni gli studenti approfondiscono su temi di politica internazionale.
La presenza del Kuwait nell'ambito di tale progetto rappresenta un'occasione unica di confronto tra due culture: quella occidentale e quella araba. Per questo motivo, in via eccezionale, gli studenti del Pascal saranno invitati ad indossare i panni degli ambasciatori e dei diplomatici del Kuwait e viceversa gli studenti del Kuwait quelli dei diplomatici italiani. Si tratterà di un importante quanto divertente gioco di ruoli: i delegates di entrambi i paesi svolgeranno le attività tipiche della diplomazia, terranno discorsi, prepareranno bozze di risoluzione, negozieranno con alleati ed avversari, risolveranno conflitti adottando le procedure delle Nazioni Unite.
La dirigenza e lo staff dei docenti coinvolti è orgogliosa di poter promuovere tali iniziative tra i nostri ragazzi e auspica un lavoro costruttivo e fruttuoso rivolto, oltre alla crescita e formazione personale, anche all'orientamento universitario e post-universitario di tutti i percorsi di studi soprattutto all'interno degli atenei stranieri e nei luoghi di alta formazione legati al mondo della diplomazia e delle organizzazioni internazionali.
La referente Prof.ssa Castaldo e la prof.ssa Peduto

  • PROGRAMMA LEND CLIL

    SONO POSSIBILI ANCORA POCHE ISCRIZIONI AL CORSO GRATUITO SUL CLIL OFFERTO DA LEND ALLA RETE DEURE: I DOCENTI DI DISCIPLINE NON LINGUISTICHE INTERESSATI POSSONO INVIARE DOMANDA DI ISCRIZIONE DIRETTAMENTE ALLE ORGANIZZATRICI DEL CORSO AI SEGUENTI INDIRIZZI MAIL:

    Raffaella Cammarano (rafcam@hotmail.com) e Tiziana Corazza (dantiz1@virgilio.it) - Lend Roma

    per ulteriori info rivolgersi alla prof.ssa Andolfi

                                                                                                                                                                                                                           
  • SCAMBIO CULTURALE POMEZIA (BLAISE PASCAL)   -   HOLZWICKEDE (GERMANIA) Oggi 1° ottobre , sono giunti a Pomezia gli studenti tedeschi da Holzwickede per lo scambio culturale con il nostro liceo. La classe 3G partecipa a questa attività con il supporto della prof.ssa Castaldo. Gli studenti tedeschi saranno ospitati dalle famiglie pometine e ripartiranno il giorno 7 ottobre. Auguriamo loro un gradevole soggiorno.                                                                                                                                                                                                                          
  • SCAMBIO CULTURALE POMEZIA (BLAISE PASCAL)   -  DELFT (OLANDA)  GROTIUS COLLEGE                       10 YEARS

    E' appena terminata la seconda fase dello scambio culturale con il Grotius College di Delft (Olanda), giunto al suo decimo anno, che ha visto coinvolti gli studenti della classe 4E. Oltre ai tradizionali itinerari di Roma rinascimentale, barocca ed antica, i ragazzi hanno preso parte ad attività scolastiche in lingua inglese, lavorando in gruppi misti di alunni italiani ed olandesi per l'approfondimento della conoscenza reciproca e prendendo parte a lezioni di presentazione ed analisi di spezzoni di film italiani e stranieri ambientati e girati Roma.
    Sono stati prese in esame scene tratte da "Vacanze Romane", "Mamma Roma", "La Dolce Vita","Il Gladiatore"," La Grande Bellezza", per introdurre i luoghi di Roma previsti dalle visite e avvicinare gli studenti alla conoscenza di grandi nomi della cinematografia italiana quali Fellini, Pasolini, Sorrentino.
    Di particolare gradimento è risultata la visita a Palazzo Chigi di Ariccia, le cui sontuose stanze, ancora elegantemente arredate, furono scelte da Luchino Visconti per uno dei suoi film più famosi: Il Gattopardo.
    Non sono mancati momenti di svago e socializzazione e le relazioni fra studenti italiani ed olandesi, già avviate nella prima fase dello scambio, sono andate via via consolidandosi col passare dei giorni.
    Difficile come sempre per i ragazzi il momento dell'addio all'aeroporto, ma anche occasione per scambiarsi promesse di rivedersi per vivere insieme nuove esperienze .
    In qualità di referente del progetto desidero ringraziare la Dirigente, Prof.ssa Virli, entusiasta sostenitrice e promotrice degli Scambi Culturali della nostra scuola, ed i colleghi Proff. Cimini, Andolfi, Mazzeo e Fasulo, il cui contributo è stato fondamentale per il successo dell'iniziativa.

    Prof.ssa Chiara De Iorio – Referente Scambio Olanda

    foto comune pomezia
  • SPAZIO EUROPA : SEMINARIO EUROPEOspazio europa logo
  • Dopo la pausa estiva, ha riaperto il 2 Settembre lo SPAZIO EUROPA a Roma, lo SPAZIO PUBBLICO EUROPEO gestito dall'Ufficio d'informazione per l'Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, con lo scopo di promuovere la conoscenza e il dibattito sulle questioni europee, in particolare sulle tematiche di interesse per i giovani.
    Uno spazio polifunzionale, informale ed interattivo per incontri, riunioni, conferenze, mostre, oltre che per attività di formazione ed informazione sull'Unione europee. Nell'ambito delle attività di Spazio Europa segnaliamo l' 'INVITO al SEMINARIO EUROPEO Nuove prospettive metodologiche per l'apprendimento delle lingue a Roma
    25 Settembre 2014, ore 13.30 c/o Università degli Studi "G. Marconi" Aula Magna -Via Plinio, 44 Roma.

    Il seminario è destinato ai dirigenti scolastici, insegnanti, studenti e professionisti che vogliono conoscere nuove opportunità metodologiche per il miglioramento delle competenze linguistiche. La partecipazione al seminario è gratuita, previa iscrizione tramite l'invio via e-mail del form di registrazione. m.tramonti@unimarconi.it.                             La Referente Prof.ssa Andolfi

  • SCAMBIO CULTURALE CON JYVASKYLA (FINLANDIA)

10294339 10203875717282232 5323832495386573530 n

Dal 17 al 23 maggio, si è svolta la parte conclusiva dello scambio della classe 2C con la cittadina finnica di Jyvaskyla. Il gruppo di 24 studenti e due insegnanti è stato accolto con grande entusiasmo ed aspettative il giorno 17 maggio presso l'aeroporto di Fiumicino. La prima parte del progetto in Finlandia aveva permesso ai nostri alunni di sperimentare un sistema scolastico innovativo in un contesto linguistico e culturale molto diverso. Questa seconda parte offre agli ospiti l'opportunità di visitare luoghi memorabili della storia ma anche di entrare direttamente negli usi e costumi delle famiglie italiane.
Il programma della settimana è stato intenso sia dal punto di visto artistico-culturale che sportivo-ricreativo. I giovani finnici hanno avuto modo di effettuare varie visite sul nostro territorio, sempre accompagnati dai loro coetanei italiani e dalla prof.ssa Peduto, coordinatrice dello scambio nonché docente di inglese presso il suddetto liceo, e dai docenti finnici.
All'inizio della settimana sono stati accolti ufficialmente presso la Sala Consiliare dal sindaco, sig. Fucci Fabio, dal vice sindaco, Elisabetta Serra e dal presidente del Consiglio, sig. Mercanti. Il sindaco ha ringraziato gli ospiti ed ha auspicato un proseguo degli scambi scolastici con la Finlandia, e non solo, ed una sempre maggiore apertura dei nostri giovani verso i coetanei europei. Il Dirigente scolastico del Liceo, prof.ssa Laura Virli, ed i docenti coinvolti nel progetto, ringraziano l'amministrazione per la disponibilità e la cortesia che hanno caratterizzato l'incontro.

IMG-20140520-WA000810246539 10203875716962224 2619033730618789323 n

Nei giorni successivi, il gruppo ha avuto l'opportunità di effettuare visite guidate ai Musei Vaticani, ai sotterranei della Basilica, al Colosseo, al Foro Romano con passeggiate attraverso secoli di storia da Castel S. Angelo, alla Fontana di Trevi, al Pantheon fino al Vittoriano e al Campidoglio.
A metà settimana, per una intera giornata, il gruppo si è recato a Subiaco per visitare i Monasteri benedettini. Inoltre, nel pomeriggio, docenti e studenti, hanno disceso il fiume Aniene, su gommoni da rafting, per ammirare i paesaggi naturalistici del centro Italia.

10269240 10203895254250644 4151661337595976568 o10170853 10203858425769955 3489770469562678812 n

Questo progetto ha consentito di maturare le conoscenze, di confrontarle con quelle dei coetanei europei, in modo da acquisire la consapevolerzza di una concreta identità europea. Il progetto ha ampiamente dimostrato come tutte le esperienze scolastiche, se adeguatamente preparate e vissute, diventano essenziale per il completamento ed arricchimento dell'educazione cosidetta formale dove si incontrano nozioni teoriche, didattiche e culturali.
Per l'ottima riuscita dello scambio, una menzione particolare va ai genitori degli alunni della 2C ed a loro vanno i ringraziamenti da parte della prof.ssa Peduto. Altresì si ringrazia la Dirigente del Liceo, la prof.ssa Laura Virli, senza la quale questi progetti di internazionalizzazione non sarebbero realizzabili.

La Referente dello scambio Prof.ssa Anne-Marie Peduto

  • PROGRAMMA PESTALOZZI

Nell’ambito delle attività  di formazione  a livello europeo, si rende noto il bando del Programma Pestalozzi, del  Consiglio d’Europa, che offre l'opportunità di workshop e seminari e  moduli di formazione europei     (sito ministeriale: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/dg-affari-internazionali/programma_pestalozzi).

 Gli obiettivi del Programma sono:

- diffondere la conoscenza dei differenti sistemi scolastici, dei metodi innovativi d’insegnamento/apprendimento e di formazione in uso tra gli Stati Membri;

- ampliare gli orizzonti culturali e professionali mediante scambi di idee, delle migliori pratiche di insegnamento e dei materiali educativo-didattici;

- disseminare presso l’istituzione scolastica di appartenenza le esperienze e le conoscenze acquisite durante i corsi frequentati.

Le domande vanno presentate all' USR Lazio entro il 31 Luglio 2014 in base alle modalità richieste dal bando. Per partecipare occorre possedere un livello di competenza linguistica nelle lingue straniere di lavoro dei corsi cui si vuole prendere parte a livello minimo B2.

Per informazioni rivolgersi alla prof.ssa Andolfi

  • Concorso Oxford Creative Writing

Lo scorso 14 aprile, Il Liceo Classico “Blaise Pascal” si è regalato una Pasqua con sorpresa al Liceo “Primo Levi” di Roma. Per il secondo anno consecutivo gli alunni del Pascal si sono classificati primi a seguito della stesura di brani in poesia, prosa o cimentandosi nel fumetto sul tema “SAVE THE EARTH”, il tutto rigorosamente in inglese. Nell’elenco che segue i ventidue alunni premiati:

Classe VB ginnasio: Ammendola, Bevilacqua, Cutrona, De Liso, Grosso con la poesia “Let the Sun Shine Again”

E ancora la VB ginnasio: Insarauto, Ortenzi, Polidori, Verdecchia e Vignetti junior con il fumetto “How to Save the Earth”

Classe 1LCB: De Blasio, Mondo, Vignetti senior con il brano “The Price of Life”

Classe 2LCA: Ramozzi in “We Are Earth’s Best Superheroes!” ed ancora

2LCA: Bove, Brancati, Crescenzo, Ferrelli, Silvestre e Vattiata in “Once upon a time…” e last but not least

Classe 2LCB: Sciscione con la poesia “A Beautiful Day”.                            

LA REFERENTE  PROF.SSA POMPEO

 

  • Nuovo Programma dell'Unione Europea ERASMUS PLUS a favore dell'Istruzione, della Gioventù e dello Sport (2014-2021)

 

E' finalmente iniziato a tutti gli effetti il nuovo Programma Europeo a favore dell'Istruzione, della Gioventù e dello Sport. A seguito di numerosi interventi di formazione in presenza e on-line, il nostro Liceo è riuscito a presentare candidatura per la PRIMA scadenza utile (24 Marzo)  dell' Azione Chiave 1 e cioè la Mobilità dello Staff ai fini del miglioramento delle competenze professionali e dell'innovazione didattica.

La procedura, rinnovata rispetto al precedente Programma di Formazione Permanente LLP,   ha previsto il lavoro della Funzione Strumentale in sinergia con i Dipartimenti (ai quali è stata richiesta ufficialmente l'espressione delle esigenze formative del personale docente), e con ciascun candidato/a alla  formazione finanziata dall'UE. Il Piano di Formazione, denominato European Development Plan, già presentato al Collegio Docenti in occasione della Formazione Obbligatoria sulla Normativa sulla Sicurezza, è stato poi sviluppato in dettaglio dalle funzioni interessate e approvato dalla Dirigente. Successivamente, dopo attenta valutazione della coerenza del nostro piano, rispetto alle indicazioni delle politiche comunitarie, la Funzione Strumentale Progetti Europei in stretto rapporto collaborativo con la Dirigenza, ha compilato il Modello di Candidatura e   iscritto l'Istituto sul Portale URF, dove abbiamo registrato la nostra organizzazione in maniera univoca ai fini di ogni futuro progetto europeo.

Il piano di sviluppo europeo presentato, come già illustrato in sede collegiale, prevede la formazione dei docenti nei settori dell'innovazione didattica attraverso le tecnologie, il CLIL, la formazione linguistica, e la conduzione dei progetti e della didattica in ottica inclusiva e di rispetto delle differenze.

 

Prof. ssa Angela Andolfi

 

jklpaasivut vaakuna 

SCAMBIO CON LA FINLANDIA JYVASKYLA 15  -  21 MARZO 2014        CLASSE 2 C

«Il vero viaggio di scoperta non consiste nel vedere nuovi mondi ma nell’avere nuovi“occhi”»     

Marcel Proust

Da circa 10 anni ormai, la nostra scuola valorizza gli scambi culturali come potente strumento di ampliamento degli orizzonti didattici e culturali sviluppando così nei propri alunni competenze che mirano a renderli più sensibili alle tematiche europee e più capaci di interagire con maggiore consapevolezza della propria identità culturale e del valore di quella degli altri. L’acquisizione di capacità fondamentali per un giovane che deve saper vivere e lavorare in una società multiculturale ed interdipendente sono: interesse e capacità di confronto con culture diverse, comprensione ed uso di più lingue, linguaggi e codici, capacità di organizzazione del proprio apprendimento e di orientamento al di fuori del proprio ambiente sociale, capacità di convivenza con regole e principi diversi. Il viaggiare in terre straniere porta alla scoperta di nuovi posti ma soprattutto alla scoperta di sé, della propria identità. Contribuire alla formazione e allo sviluppo di idee è, dunque, uno dei compiti primari della scuola. Bisogna far in modo che i giovani siano i nuovi tasselli per la costruzione del mondo che verrà. Ed è proprio attraverso il confronto con l’ “altro” che si entra in un processo di consapevolezza, che non si vive isolati dal mondo nella propria sfera ma che si appartiene ad un unico contenitore e di conseguenza ne deriva una maggiore acquisizione di fiducia in sé. Questo processo porta inevitabilmente a maturare nuove esperienze, atteggiamenti e comportamenti necessari a prevenire pregiudizi, razzismi, disagi ed esclusioni di ogni genere. Ed è solo attraverso gli scambi, il confronto e l’accettazione del “diverso“, dello “straniero” che si superano le differenze culturali.

Due anni fa, la prof.ssa Castaldo ha partecipato ad un corso di formazione per docenti patrocinato dall’ Associazione ACLE     (Associazione Culturale Linguistica Educational ) presso la scuola secondaria Kilpinen di Jyvaskyla. In occasione di quell’incontro tra vari docenti europei, era stata prospettata la possibilità di intraprendere un eventuale percorso didattico e socio-culturale attraverso uno scambio culturale-linguistico. Per il raggiungimento di questo obiettivo, la prof.ssa Peduto si è impegnata, negli ultimi due anni, ad organizzare e strutturare il progetto “Scambio Finlandia” per i ragazzi della 2 C scientifico.

Dal 15 marzo al 21 marzo, la classe 2 C si è recata presso il suddetto istituto a Jyvaskyla (Finlandia), inaugurando così, si spera, l’inizio di una proficua collaborazione. Gli alunni sono stati accompagnati dalla stessa prof.ssa Anne-Marie Peduto e dal Dirigente Scolastico, la prof.ssa Laura Virli.

La classe 2 C, dopo una sosta ad Helsinki, è volata alla volta di Jyvaskyla, dove è stata ospitata in famiglia degli alunni della scuola Kilpinen. Attraverso visite a monumenti ed istituti universitari, attività sportive e ricreative, frequenze di lezioni varie e tempo libero trascorso con le famiglie, i nostri ragazzi hanno conosciuto e sperimentato una realtà completamente diversa dalla propria.

La prof Peduto e la Dirigente hanno colto l'occasione per conoscere più da vicino i meccanismi del sistema scolastico ed universitario finlandese che risulta essere tra i primi a livello mondiale. Non si può esportare in toto il loro sistema in Italia, ma qualche sorta di "contaminazione" forse potrà realizzarsi.

Nel mese di maggio prossimo, il Liceo Blaise Pascal riceverà a sua volta gli studenti finnici accompagnati dai due cordialissimi e disponibili docenti referenti.                                                                                                                                   

La Referente          

Prof.ssa Anne-Marie Peduto

          logo itJuvenes Translatores

MENZIONE SPECIALE A MARIO DI TORO (II LC B) per le capacità e abilità di traduzione dimostrate nel concorso JUVENES TRANSLATORES

Sono stati proclamati i vincitori dell'edizione 2013 del concorso Juvenes Translatores, cui hanno partecipato 6 tra studenti e studentesse selezionati tra le classi terze liceo scientifico e secondo liceo classico, in base alle eccellenze nel campo della traduzione da una delle lingue comunitarie all'italiano. Il concorso premiava un solo vincitore per paese partecipante, ma alcuni concorrenti hanno ricevuto una menzione speciale per aver svolto un'ottima prova, pur non risultando vincitori. E' il caso del nostro Mario Di Toro della seconda liceo classico B, che ha svolto un'eccellente traduzione di un testo sulla cittadinanza europea dall'Inglese all'Italiano.
Complimenti a Mario e alle docenti che hanno valorizzato le sue competenze! Di fatto i criteri di selezione includevano non solo le capacità di comprensione del testo in lingua inglese, ma anche l'uso eccellente dell'italiano, la resa stilistica e/o creativa rispettando allo stesso tempo il testo originale. Ad Maiora, Mario!

La referente del Progetto
Angela Andolfi

juvenes picture

  • La Rappresentanza della Commissione europea e l'Ufficio d'Informazione del Parlamento europeo in Italia organizzano due incontri di formazione docenti dedicati alla cittadinanza europea nei giorni 20 marzo e 8 Aprile 2014, presso lo Spazio Europa in via IV Novembre 149, Roma. Entrambi i momenti sono pensati e strutturati per dare alle scuole italiane l’opportunità di avvicinarsi maggiormente alle istituzioni europee e conoscere gli strumenti e i programmi dell'UE a disposizione dei docenti, degli studenti, dei giovani e dei futuri cittadini di domani. 

E' possibile la partecipazione anche ad uno solo dei due incontri pensati per essere due moduli distinti ma parte di un percorso di coerenza tematica.  

Link al Programma

  • 10/12/2013 GIORNATA DI CONSAPEVOLEZZA EUROPA TEATRO ARGENTINA

Il 10 Dicembre si è svolta a Roma la Giornata di Consapevolezza europea, un evento a tutto tondo per attivare la cittadinanza europea in giovani e adulti nel mondo della scuola e del lavoro in vista delle prossime elezioni per il Parlamento Europeo. L'evento, promosso dal Partenariato di Gestione per la comunicazione europea in Italia, in collaborazione con la Direzione Generale per lo studente, e realizzato dal CesUE (Centro Studi, formazione, comunicazione e progettazione sull'Unione Europea e la Global Governance) ha previsto un recital musicale ed una conferenza scientifica al Teatro Argentina trasmessi anche in streaming per le scuole e un incontro pomeridiano con i docenti all'Università di Roma 3, con in contemporanea un incontro con la società civile a Spazio Europa. Il programma, denso e vario, è un format ideato dalla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e realizzato da CesUE in cui creatività artistica e analisi scientifica contribuiscono a diffondere conoscenza e consapevolezza della storia dell'Unione Europea, delle difficoltà incontrate nel processo di unificazione, fornendo strumenti per capire il momento attuale di crisi ed affrontarlo con spirito rinnovato negli ideali e nella volontà. Ai docenti sono stati distribuiti anche materiali didattici e, nell'incontro pomeridiano, sono stati consigliati siti internet utili alla didattica delle tematiche europee (per info rivolgersi alla prof.ssa Andolfi,)

Il nostro istituto è stato fra i primi a prenotarsi alla mattinata al Teatro Argentina, partecipando con circa 100 studenti e studentesse delle classi 3D, 3E, 4D , II Lc A, II LCB. L'evento ha riscosso un notevole successo, nonostante i temi affrontati non fossero sempre di presa immediata, quali le crisi petrolifere del '73 e del 2001, o i meccanismi e le procedure degli organismi europei. Il recital, “Europa che passione!”, ha illustrato attraverso una ipotetica storia d'amore tra i paesi europei e l'idea stessa di Europa Unita, la storia degli ultimi 60 anni con grande originalità. Il maestro Magnabosco ed il cantante performer Paolo Barillari hanno saputo emozionare una platea di giovani con brani anche lontani dall'orecchio adolescente, quali Je ne regrette rienLili MarleneOnda su Onda, fino ad arrivare ai giorni nostri con un omaggio a Jannacci: il tutto collegato sapientemente alle vicende commentate in slide video proiettate alle spalle dello show.

La conferenza scientifica, seguita dal dibattito, si è conclusa con un monito a non cedere al populismo o a quello che il sociologo Beck ha definito “nazionalismo metodologico”, individuato come l'errore epistemologico rispetto ai temi della cittadinanza e della politica europea.

Il messaggio che arriva dalle istituzioni europee è chiaro: si vuole rifondare l'Unione Europea, perché si percepisce diffusamente la disaffezione ed il disimpegno. Si punta sui giovani, perché si facciano portavoce anche con gli adulti di un impegno che derivi dalla consapevolezza dei successi ottenuti e dei fallimenti riportati, perché le nuove generazioni non parlino per sentito dire, ma ricerchino la conoscenza dei fatti e delle azioni politiche, per quanto complesse esse siano.

Angela Andolfi

  • Scambio culturale con la Croazia

Programma dello scambio 2013-14

      

  • Juvenes translatores

Il giorno 28 Novembre si sono svolte le prove del Concorso Juvenes Translatores, concorso che l'Unione Europea propone agli studenti delle scuole superiori di tutta Europa per  celebrare  il multilinguismo e diffondere la cultura della traduzione efficace e creativa. Quest'anno i testi da tradurre hanno  riguardato la cittadinanza europea,  tema affrontato in ciascuna lingua in maniera diversa e con sottotematiche differenti, ma tutte riguardanti i giovani europei. I nostri candidati per  l'Inglese - Balducci (4d), Puglisi (4g) Di Toro (II LCB), hanno tradotto un testo sui gemellaggi tra città europee, i traduttori dallo spagnolo- Dieci (II LC B ) e Bucciarelli (II LC A) un articolo di giornale su una visita all'interno di uno scambio culturale, e la candidata per il polacco – Wysocka (II LC A), una lettera riguardante le opportunità di studio all'estero.

Ci teniamo a  ringraziare la nostra Dirigente, che non ha voluto che rinunciassimo a questa sfida, nonostante le difficoltà in cui si trova la nostra scuola, ma anche la Dirigente e lo staff dell'Istituto Copernico, che ci ha ospitato nella mattinata, offrendoci spazi e supporti, dal momento che la prova doveva essere effettuata in contemporanea in tutta Europa, con testi trasmessi via telematica.

Un grande in bocca al lupo ai traduttori in erba del Liceo Pascal!

La referente del Progetto Juvenes Translatores

Angela Andolfi

  • CONCORSO GRAFICO “LA MIA EUROPA  E'”

In occasione del Semestre di Presidenza Italiana del Consiglidell'Unione Europea, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Dipartimento delle Politiche Europee e il MIUR indicono il concorso nazionale "La mia Europa è”, rivolto allscuole di ognordine e grado. L'iniziativa intende promuovere la partecipazione consapevole e il coinvolgimento attivo delle giovani generazioni nella  valorizzazione del senso di cittadinanza europea.

Gli studenti, in forma individuale oin gruppo, devono realizzare  uno slogan e un logotipo  per la promozione del Semestre di Presidenza Italiana. Tale marchio/logotipo dovrà essere rappresentativo delle peculiarità e di tutti gli elementi che rappresentano i valori dell'Unione Europea, facendo emergere il significato e il valore dell'esserne un giovane cittadino.

II progetto grafico dovrà essere accompagnato da una scheda che descriva Imotivazioni, Ie scelte stilistiche e il messaggio che il logo intende comunicare. AI marchio si chiede di affiancare uno slogan che esprima in termini sia visivi siverbali Ie aspettative e Ie intenzioni comunicative proposte. II marchiologotipo e 10 slogan saranno utilizzati in tutte Ie comunicazioni promozionali del Semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell'Unione Europea.

Ogni classe potrà inviare una sola proposta progettuale articolata in almeno 4 disegni. Gli elaborati dovranno essere inviati sia in formato cartaceo che elettronico (CD, pendrive...)accompagnati dalla scheda di iscrizione posta in allegato al Bando (AII.A),esplicativa del lavoro e contenente i dati anagraficdei partecipante i dati della scuola di appartenenza, entro e non oltre il 22 dicembr2013, al "MIUR - Direzione Generale per 10 Studente, l'lntegrazione, laPartecipazione e la Comunicazione - Ufficio III", Viale Trastevere76/A –00153 ROMA.

Per informazioni più precise e per il bando rivolgersi alla prof.ssa Andolfi.

  • APPROVATO IL NUOVO PROGRAMMA ERASMUS PLUS

Erasmus+, il nuovo programma dell'Unione europea per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport, il cui avvio è previsto a gennaio, è stato approvato il 19 novembre dal Parlamento europeo, con  una dotazione di bilancio di 14,7 miliardi di EURO,  40%  in più rispetto ai livelli attuali.

Il nuovo programma riunisce tutti gli attuali programmi dell'Unione europea nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport ed è aperto a studenti,  insegnanti, e  protagonisti del volontariato, e dello sport.

Il nuovo programma è più ambizioso e ha una natura maggiormente strategica pur mantenendo gli obiettivi di fondo del vecchio programma LLP; in particolare svilupperà sinergie tra i diversi settori educativi e con il mondo del lavoro, fornendo finanziamenti a partenariati tra istituzioni, le organizzazioni giovanili, imprese,  autorità locali e  ONG .

Il cambiamento radicale è dovuto al mutamento della realtà europea e alla diverse priorità individuate dalla Strategia 2020: da quando i programmi attuali sono stati creati il mondo è cambiato,  L'UE si sta riprendendo da uno dei periodi più tumultuosi per l'economia mai registrati e il mercato del lavoro europeo sta cambiando -con la crescita di  posti di lavoro che richiedono qualifiche elevate mentre cala il numero dei posti di lavoro a bassa qualifica.

Uno dei principali obiettivi della strategia Europa 2020 consiste nel portare al 40% (dall'attuale livello di quasi il 36%) il completamento dell'istruzione superiore tra la popolazione di giovani adulti. Erasmus+ vuole contribuire ad arricchire le abilità e competenze attraverso la formazione e incoraggiando le istituzioni d'istruzione e formazione a rinnovarsi e modernizzarsi. Un altro obiettivo educativo fondamentale consiste nel ridurre i livelli di dispersione scolastica portandoli dall'attuale 12,7% a meno del 10%. Anche per raggiungere questo obiettivo Erasmus+ promuoverà la modernizzazione, e sosterrà l'apprendimento non formale, anche tramite gli scambi di giovani e il volontariato. Con  la cooperazione e i partenariati con le imprese si può infine ovviare al deficit di competenze assicurando la pertinenza dei curricoli. Il nuovo programma promuoverà pertanto i partenariati trans-settoriali imperniati su tale tematica.

 Il programma sarà diviso in tre azioni chiave: Mobilità di Apprendimento (KA1), indirizzato a studenti e staff di tutti i tipi di scuole, ma anche agli studenti universitari e alle organizzazioni di volontariato; Cooperazione per l'innovazione e lo scambio delle buone pratiche (KA2), rivolto alla creazione di partenariati strategici tra scuole, istituzioni e organismi impegnati nella ricerca e formazione, imprese e altri possibili attori della cooperazione nell'apprendimento; Supporto alle riforme e all'innovazione delle politiche (KA3), riguardante i soggetti con potere decisionale allo scopo di sviluppare politiche ed azioni comuni in ambito europeo, con forte impegno alla sperimentazione.

Le attività finanziabili per le scuole  dovranno rispettare le finalità delle priorità della strategia 2020 e precisamente mirare a ridurre l'abbandono scolastico, migliorare le competenze  di base, rafforzare la qualità dell'istruzione, sostenere la mobilità di studenti e staff, promuovere la cooperazione tra scuole e autorità locali e altri settori, sviluppare le comunità on-line, le competenze delle lingue e nelle tecnologie informatiche, mirare a formare le nuove generazioni di lavoratori europei, migliorare la professionalità docente attraverso la mobilità di job-shadowing e la partecipazione a corsi di formazione all'estero.

Per quanto riguarda l'Azione 2, in particolare, cioè i Partenariati Strategici, l'obiettivo è di coinvolgere oltre le scuole, autorità ed enti locali o di formazione allo scopo di sviluppare, trasferire e realizzare buone pratiche. Le attività finanziabili dovranno mirare al miglioramento e all'innovazione del curriculum delle scuole, al rafforzamento delle competenze di base, a combattere la violenza nelle scuole. Altro obiettivo è la creazione di consorzi per migliorare l'offerta formativa.

  • CONCORSO JUVENES TRANSLATORES

Con piacere comunichiamo di essere tra le scuole selezionate per il concorso JUVENES TRANSLATORES 2013 ! Il concorso indetto dall'UE ... per promuovere l'apprendimento delle lingue e la traduzione è giunto ormai alla sesta edizione. Per essere "uniti nella diversità", come dice il motto dell'UE, noi europei dobbiamo saper capire lingue diverse dalla nostra. Imparando le lingue, ci si avvicina agli altri popoli e si capiscono meglio nuove culture. Questo concorso promuove la sensibilità all'apprendimento delle lingue e prevede una  prova di traduzione (che si svolgerà il 28 novembre nella nostra scuola, nel Laboratorio Linguistico, in contemporanea con gli  altri paesi europei), da una lingua comunitaria ad un'altra, e non è quindi da intendersi come una prova di Inglese. Si invitano dunque tutti i coordinatori a segnalare al più presto alla referente, prof.ssa Andolfi, i nomi di alunni e alunne particolarmente capaci nella abilità della traduzione.

Ciascun alunno/a può scegliere di tradurre da qualsiasi lingua ufficiale in qualsiasi altra lingua ufficiale dell'Unione europea.Il tema dei testi sarà la Cittadinanza Europea.

La scuola designerà  da due a cinque alunni per la partecipazione al concorso e registrerà i loro nomi e le coppie di lingue da loro prescelte nella banca dati del concorso entro e non oltre il 20 novembre 2013 (cfr. punto 3). Pertanto la referente si riserva di chiudere le iscrizioni entro il 10 novembre per poter individuare ulteriormente i candidati alla prova. L'unica condizione imposta dal Regolamento è che gli/le alunne siano nati/e nel 1996.

La DG Traduzione del Concorso valuterà le traduzioni e sceglierà una traduzione vincente per ciascuno Stato membro. I vincitori saranno invitati a spese comunitarie per la cerimonia di premiazione a Bruxelles nella primavera 2014 e incontreranno il commissario per il Multilinguismo.

  • Nell'ambito della campagna This time it's different, lanciata dal Parlamento Europeo per diffondere la consapevolezza della cittadinanza europea in preparazione alle votazioni del 2014, si terrà al Teatro Argentina un  evento gratuito-  per le classi quinte in particolare- sul futuro dei giovani cittadini europei nel mondo del lavoro. L'evento, dal titolo "ReACT4JOBS Lavoriamoci - Strade, percorsi, idee” si svolgerà  lunedì 4 novembre, alle ore 20.00, a Roma, al Teatro Argentina e proporrà attraverso testimonianze di ragazzi che racconteranno le loro esperienze,una riflessione sulla situazione del lavoro in Europa, in Italia, e quanto approvato dal Parlamento europeo in materia di lavoro. Inoltre per fare in modo che la serata offra anche delle opportunità ai giovani a margine dello spettacolo saranno disponibili punti informativi di istituzioni, organizzazioni, enti che daranno consigli ed informazioni su possibilità formative e di finanziamento di imprese attraverso i fondi europei.

Potete dare la vostra adesione direttamente all'organizzazione o tramite la prof.ssa Andolfi. Si raccomanda l'urgenza della prenotazione. Contatti: react4jobs@secrp.it (Martina Trecca Tel. 06.32 .22 .712).

    • "Insegnare i Diritti Umani." 

      Anche per l’anno scolastico 2013-14, la Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale organizza in collaborazione con l'Ufficio per il Sostegno alle Nazioni Unite del Comune di Assisi il corso"Insegnare i Diritti Umani."

      Il corso, giunto alla XII edizione, è riconosciuto dal MIUR  ed avrà luogo al Palazzo dei Priori di Assisi dall’11 al 15 novembre 2013per una durata complessiva di 35 ore.

      Il percorso formativo – didattico,   analizza e approfondisce:L’azione delle Nazioni Unite per la protezione dei Diritti Umani; L’Europa e i Diritti Umani; L’attività delle Organizzazioni Internazionali per la Scuola; L’insegnamento dei Diritti Umani nella Scuola: la Costituzione tra i banchi; Gli Obiettivi e Le Metodologie pratiche dell’Educazione ai Diritti Umani.

      I destinatari dell’iniziativa sono  i Capi di Istituto e gli insegnanti delle Scuole di ogni ordine e grado ed i giovani interessati all’insegnamento, in quanto l’obiettivo dell’iniziativa è di contribuire alla promozione e diffusione della cultura dei diritti umani nella Scuola.

      Per informazioni SIOI - Tel. 06 6920781 - Fax. 06 6789102 -  

    • "Giornata di Consapevolezza Europea"  Locandina

Abbiamo già prenotato 100 posti; per la partecipazione dare le adesioni alla prof. ssa Andolfi

  • Si terrà il prossimo 10 dicembre 2013 a Roma; è una prestigiosa iniziativa di formazione e informazione sull'Europa che la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa (istituto universitario d'eccellenza nel campo delle scienze applicate) ha sperimentato con grande successo in Toscana, coinvolgendo oltre 7000 fra studenti e docenti (www.sssup.it/euglobal e www.sssup.it/euway).

    Su entrambe le iniziative trova maggiori informazioni nell'allegato. 

    Nell'ambito della "Giornata" del prossimo 10 dicembre 2013 le scuole secondarie di secondo grado di tutto il territorio laziale e in particolare della Capitale saranno invitate ad approfittare di due importanti iniziative gratuite:

    1.l'originale mattinata per gli studenti del triennio che dà nome all'intero evento, che si svolgerà dalle 9 alle 13 presso il Teatro Argentina (Largo di Torre Argentina, 52): il programma include il musical "Europa: che Passione! Storia di un amore tormentato" che racconta in modo coinvolgente la storia del processo di integrazione europea dalla Seconda Guerra Mondiale a oggi, e una conferenza scientifica aperta al dibattito con i partecipanti sul tema Quale Europa per superare la crisi-

    Per accedere all'evento è sufficiente scrivere un messaggio all'indirizzo cesue@cesue.eu, indicando il numero esatto di posti che si intendono prenotare (studenti + accompagnatori) e segnalando il docente referente (con relativi recapiti) per le classi coinvolte. Le prenotazioni verranno raccolte in ordine di arrivo sino ad esaurimento posti. Non sono previsti limiti alla partecipazione dei singoli Istituti.

    2.un incontro pomeridiano per i docenti, dalle 15 alle 18, dal titolo Educare alla cittadinanza europea e globale: best practices, materiali didattici disponibili e proposte progettuali; la sede dell'incontro sarà il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Roma III (Aula 2C, via Chiabrera 199 - Metro Basilica di San Paolo).

    Per partecipare le conferme di partecipazione vanno inviate in questo caso su base individuale da parte di ciascun docente interessato.

  • La 3 D alla prima edizione del Maker Fair Internazionale

Nell'ambito delle attività propedeutiche al Progetto Comenius Smart Pack, la classe 3Dscientifico, ha partecipato alla prima edizione del Maker Fair Internazionale ospitata al Palazzo dei Congressi di Roma il 4 Ottobre 2013. Il movimento dei Makers si basa sulla riutilizzazione e condivisione dei risultati, sulla creatività e sull’innovazione. Makers da tutta Europa, gli hobbisti tecnologici del 21esimo secolo, hanno portato in stand espositivi le loro creazioni, discutendole con i visitatori, e partecipando a workshop aperti anche alle scolaresche.  La fiera  tecnologica ha coinvolto i più disparati campi della creatività proponendo novità nel  design, nell'arte, nella medicina, e  modelli di business alternativi e sostenibili. I makers vivono di comunità online, software e hardware open source, ma anche del sogno di inventare qualcosa da produrre autonomamente, per vivere delle proprie  invenzioni. La classe, impegnata nel Progetto Comenius che apre orizzonti di cittadinanza attiva europea e indaga il futuribile mondo del lavoro delle nuove generazionì ha risposto in maniera entusiastica a questa esperienza di apprendimento non formale:

“L'esperienza del Maker Fair mi ha proiettato verso il futuro, un futuro reale del quale so di poter far parte. Ho osservato le cose da un altro punto di vista, non un mondo fatto di navicelle spaziali e macchine volanti, come nei film, ma più a portata di tutti e vicino a noi giovani.” (Chiara Monaco)

“Il Maker Fair è uno spunto per tutti i ragazzi per imparare e approfondire la tecnologia. Se già da giovani si impara a creare, inventare e programmare, si possono creare cose fantastiche e utili” (Emanuele Castrogiovanni)

                                                                                                                      

“Dal digitale al materiale; dall'idea all'ideazione; questo è stato il Maker Fair, in cui la fantasia e la magia per i piccoli (ma anche per i grandi) diventano scienza. (Leonardo De Luca)

“Molte tecnologie provenivano da paesi stranieri e quindi c'è stato un confronto attivo tra chi osservava e chi rappresentava i progetti. Mi ha colpito l'inizio della mostra, con un italiano che aveva creato una coreografia divertente con i laser”       (Giulia Salvatori)

“Fa pensare  a dove può arrivare la mente umana...creazioni fantastiche da Arduino alle stampanti 3D; esperienza molto istruttiva, per confrontarsi con materie diverse dalle solite”            (Riccardo Teodoli)                                                                                                                                            

“La migliore invenzione è quella degli occhiali per disabili in grado di trasmetere e scrivere al computer ciò che questi pensano e non possono scrivere o dire”     (Laura Di Blasio)

“E' stato anche un grande evento sociale, per la grande quantità di gente (per lo più ragazzi come noi) che vi ha partecipato”    (Simone Bornengo)                                                                                                                                                                                                   

“L'ingegnosità, la passione, la voglia di fare, di migliorare il mondo, tutto racchiuso in una mente” (Eleuterio Paolo Fusco)

La Referente Progetto Comenius Smart Pack

prof.ssa Andolfi

  • Parlamento europeo  Giovani a.s. 13-14

LA PRESELEZIONE NAZIONALE 2013/2014
Per la preselezione scritta, ciascun istituto deve individuare al proprio interno un gruppo di almeno sei studenti che elaborino una proposta di risoluzione in lingua inglese e italiana sul tema qui proposto:
Wikileaks, islamophobic art, historical revisionism and hate speech: what approach should Europe take in order to balance the freedom of speech of its citizens with States’ national security and the fight against all discriminations and distortions of history? Considering the heterogeneity of Member States’ legislations, what approach, if any, should the European Union take on the limitations to freedom of expression?
Wikileaks, arte islamofobica, revisionismo storico e incitamento all’odio: quale strategia dovrebbe essere adottata in Europa per far convivere il diritto alla libertà d’espressione con la sicurezza nazionale e la lotta contro discriminazione e falso storico? Considerando l’eterogeneità delle legislazioni degli Stati membri, quali eventuali misure potrebbero essere prese dall’Unione europea nel limitare la libertà di parola dei suoi cittadini?
La proposta di risoluzione è un elaborato in cui si esamina il problema e si propongono interventi e soluzioni. Si compone di due parti: una prima parte introduttiva (introductory clauses), che riporta la base giuridica e le motivazioni delle azioni proposte, ed una seconda parte (operative clauses) che presenta le azioni concrete da adottare per far fronte al problema.
La proposta, di massimo 1500 parole, deve essere redatta in inglese e italiano secondo la struttura specificata nel documento “Guida alla Preselezione” e utilizzando l’apposita impaginazione (template - preselezione), documenti reperibili all’indirizzo:http://www.eypitaly.org/home.php?p=bandi.
È possibile partecipare con più gruppi di lavoro per istituto. Ogni gruppo deve essere composto di almeno sei studenti e produrre una risoluzione in inglese e italiano, secondo quanto detto nei paragrafi precedenti. In questo caso, saranno da corrispondere un numero di quote di adesione pari al numero dei gruppi partecipanti (si veda a pag. 6 per ulteriori informazioni). Si avvisa fin da ora che soltanto il gruppo migliore di ciascun istituto potrà
partecipare alla fase di Selezione Nazionale.
L’elaborato deve essere inviato all’indirizzo e-mail preselezione@eypitaly.org entro il 13 dicembre 2013.
Una giuria costituita da esperti di tematiche europee, docenti universitari e associati del PEG, valuterà:
- la descrizione della situazione legislativa e politica attuale;
- la corretta individuazione dei soggetti politici di riferimento e la loro posizione rispetto al tema;
- i diversi punti di vista (economico, giuridico, sociale, politico) tramite i quali si è affrontato il tema;
- la consequenzialità e l’innovatività delle soluzioni operative proposte;
- la correttezza morfologica, sintattica, terminologica e ortografica del testo

  • SCAMBIO CULTURALE OLANDA   

Da quasi 10 anni, il Liceo Blaise Pascal è in contatto con il Grotius College di Delft per lo scambio culturale. Anche quest’anno, il 21 settembre, per la seconda fase di questo scambio (la prima fase ha avuto luogo ad aprile),  sono arrivati gli studenti olandesi che sono stati accolti ed ospitati dalle famiglie della classe 5 C. La prof.ssa Peduto è la coordinatrice e responsabile del progetto. Dal 21 settembre fino al 27 settembre hanno avuto modo di effettuare varie visite sul nostro territorio, da Valvisciolo (Abbazia), Sermoneta (Castello e Borgo), Giardini di Ninfa, Norma (Museo del cioccolato), fino ai Musei Vaticani, San Pietro, Colosseo, Fori, Campidoglio, e tutti le ricchezze artistiche ed architettoniche di Roma. L’ultimo giorno sono stati accolti ufficialmente dal Sindaco e da alcuni collaboratori.  

Il sindaco ha dimostrato vivo entusiasmo per queste iniziative auspicando una  progressiva apertura dei nostri giovani verso i loro coetanei europei  in una realtà in costante evoluzione.  

Alla fine della visita,  l’amministrazione ha dato la possibilità  agli ospiti di recarsi presso il sito archeologico di Via Siviglia ed al Museo Lavinium come completamento di una settimana ricca di appuntamenti con il patrimonio storico-artistico della capitale e dintorni, mettendo a disposizione tre guide. La mattinata del 26 settembre, gli studenti si sono recati a scuola dove, in piccoli gruppi, hanno partecipato a varie lezioni in classe. I docenti coinvolti sono stati disponibilissimi ed tre di loro hanno contribuito anche linguisticamente svolgendo le lezioni di matematica e fisica in lingua inglese. Gli studenti olandesi e le loro docenti sono ripartiti alla volta di Delft il 27 settembre. Ringrazio tutti i docenti della scuola che hanno contribuito alla riuscita di questa iniziativa, la classe 4F che ha partecipato alla visita a Sermoneta ma un ringraziamento particolare va alla nostra Dirigente che sostiene ed incoraggia le iniziative europee.                                                     

Prof.ssa Anne-Marie Peduto

  • Parte il contest "My eTwinning movie": in palio una mini-camera digitale

Dal 7 ottobre al 14 novembre parte il concorso europeo per la Back to School Campaign 2013. L'obiettivo principale è quello di raccogliere piccoli filmati sulle esperienze svolte dagli insegnanti iscritti alla piattaforma, mettendo in luce l’elemento o l’aspetto che ritengono vincente del lavoro con i gemellaggi elettronici in classe reso possibile da eTwinning.

  • L'anno scolastico 2013-14 e l'impegno per l'Europa

L'anno Europeo del Cittadino volge al termine, ma l'impegno per l'informazione e la sensibilizzazione ai temi europei continueranno per tutto l'anno scolastico, in previsione delle prossime elezioni al Parlamento europeo, previste a Maggio 2014.

Per aggiornarsi e rimanere costantemente informata sulle iniziative provenienti da Bruxelles e pubblicizzate in Italia, la Funzione Strumentale per l'Internazionalizzazione, prof.ssa Andolfi ha recentemente preso parte a due giornate di grande importanza per la Cittadinanza europea.

Venerdì 13 Settembre alla Sede della Rappresentanza del Parlamento Europeo in Italia, è stato lanciata la campagna di informazione THIS TIME IT'S DIFFERENT, che intende sottolineare il ruolo di maggiore importanza assegnato al Parlamento Europeo dal Trattato di Lisbona. Il tema è stato discusso in una tavola rotonda composta da Parlamentari europei italiani e presentato artisticamente dalla compagnia teatrale Il Ratto d'Europa, impegnata già dall'anno scorso in una azione civico-culturale già pubblicizzata su questo sito nello scorso anno scolastico.

Lunedi 16 Settembre, al Palazzo dei Congressi di Trieste, si è tenuto l'evento conclusivo della campagna DIALOGO CON I CITTADINI,  iniziativa fortemente voluta dalla Commissione Europea, che ha portato dall'autunno scorso, per un intero anno, i Commissari europei al confronto diretto con i cittadini e le cittadine di tutta Europa. In Italia, paese fondatore della Comunità Europea, la Commissione, preoccupata della crescente disaffezione per l'ideale comunitario, ha organizzato 6 Incontri a tema (Napoli, occupazione; Torino, protezione; Roma, imprenditoria; Pisa, sviluppo sostenibile; Ventotene, futuro dell'Europa; Milano, cambiamento climatico), e quest'evento finale a Trieste, città crocevia di culture e simbolo della sensibilità europea. All' incontro hanno discusso con i 500 cittadini presenti, selezionati tra la società civile e le associazioni a tema europeo, il Ministro agli Affari Europei Enzo Moavero Milanesi e la Vice-Presidente della Commissione Europea Viviane Reding. L'iniziativa ha dimostrato l'intenzione dei vertici della Commissione di ascoltare le domande e i dubbi  della  persone comuni, che hanno potuto “dialogare” con gli illustri ospiti, presentare istanze specifiche, ed esprimere opinioni anche attraverso gli strumenti tecnologici- un telecomando ad opzioni selettive, e Twitter.

Viviane Reding è stata accolta al suo ingresso dalla Orchestra Giovanile Europea, straordinario frutto del sogno del Direttore d'Orchestra Igor Coretti, friulano di madre lingua slovena, che negli anni '80, tempi in cui popolazioni vivevano ancora dietro la cortina di ferro, progettò l'idea di una orchestra di giovani musicisti che rappresentasse l'Europa. E non è stato a caso. Purtroppo oggi, per mancanza di fondi, quel sogno rischia di svanire: è una delle tante istanze concrete presentate alla Giornata del Dialogo.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Portare i giovani a conoscenza dei diritti di cittadinanza europea è un dovere istituzionale, sensibilizzarli alla cultura comune e alla cooperazione internazionale è parte della mission della nostra scuola. Anche per questo anno scolastico, le iniziative a tema europeo saranno presenti sul nostro sito, nella sezione Internazionalizzazione del Liceo. Per Agire.Reagire.Decidere (Act, React, Impact-Slogan della Campagna Promozionale per le Elezioni Europee).

La Funzione Strumentale per l'Internazionalizzazione-progetti europei

Angela Andolfi